Catanzaro, Formazione al CFT: primo workshop su “Sport e Infortunio: dalla prevenzione al ritorno in campo”

CATANZARO – Sono partiti anche presso il Centro Federale Territoriale di Catanzaro i workshop volti a formare ragazzi, genitori e tecnici. Un lavoro in ambito formativo avviato dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC presso i trenta Centri Federali Territoriali distribuiti in tutto il Paese. Oltre dieci, sino alla fine dell’anno, gli appuntamenti di carattere organizzativo, psicologico ed educativo rivolti a ragazzi, genitori e tecnici, ai quali si aggiungono le numerose visite tecniche effettuate sul territorio. Un processo di attività, sportive e non solo, focalizzate sui principali aspetti della pratica sportiva, dall’educazione alimentare, alla prevenzione agli infortuni, che fino al prossimo giugno genererà ben 132 momenti di formazione, confronto e condivisione tra tutti i soggetti coinvolti.
Ieri pomeriggio, 19 dicembre, a Catanzaro nella sala convegni FIGC si è svolto il primo dei workshop organizzati al CFT sul tema “Sport e infortunio: dalla prevenzione al ritorno in campo”.
Ad aprire e moderare l’incontro è stato il Coordinatore Federale S.G.S. Calabria, Massimo Costa, affiancato dallo staff del CFT al completo.
Nel vivo del tema si è entrati con Eugenio Gagliardi, medico del CFT, che ha relazionato sugli infortuni in senso generico e le sue classificazioni. Dopodiché, la parola è passata al medico Saverio Catalano, che ha spiegato come si previene e si cura l’infortunio. Il preparatore atletico Andrea Ferragina ha, invece, discusso della prevenzione sul campo durante l’attività. Mentre, il fisioterapista Antonio Mazza ha illustrato il bendaggio funzionale. Anche il responsabile tecnico del CFT, Andrea Verrengia, è intervenuto spiegando la gestione dell’infortunio nel gruppo squadra. A concludere è stata la psicologa Vittoria Froiio, che ha delineato l’impatto psicologico dell’infortunio sul benessere del bambino atleta. Infine, spazio è stato dato al confronto e alla riflessione sulle problematiche affrontate.
Dunque, tutti sui banchi del Centro Federale Territoriale di Catanzaro, che, oltre alla cura e crescita tecnico-sportiva delle nuove leve del calcio, punta alla formazione.