#finalmentevigorlamezia: parte la nuova Vigor targata Felice Saladini

LAMEZIA TERME – Dopo i rumours delle ultime settimane, adesso è ufficiale: Vigor Lamezia 1919 e Vigor 1919 insieme per una nuova Vigor Lamezia guidata dall’imprenditore Felice Saladini. La (ri)nascita della nuova squadra è stata ufficializzata stamattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza, oltre del neo numero uno biancoverde, del dirigente della Vigor 1919 Nuccio Sirianni e del presidente della Vigor Lamezia 1919, Massimo Amendola.
“Abbiamo cercato di trovare un accordo con Felice – dichiara Amendola – perché da soli non potevamo andare oltre la Serie D e la Vigor, e questa città, merita palcoscenici diversi. Felice ha voluto coinvolgere anche la Vigor 1919 per metterci tutti insieme e noi siamo pienamente d’accordo”.
Dopo aver ripercorso un po’ questi tre anni di Vigor 1919, anche Sirianni ha parlato degli eventi che hanno portato in questa direzione, dopo un serie di incontri iniziati già a ottobre: “Felice si è subito mostrato molto concreto, dichiarando di voler fare una cosa condivisa. Dopo i primi incontri tra ottobre e novembre, alla fine, abbiamo iniziato a dialogare e abbiamo deciso di cedere la società a Saladini”.
Il dirigente ha poi voluto chiarire la posizione dei tifosi: “Volevo innanzitutto ringraziarli perché non hanno mai fatto mancare il loro supporto. Ho avuto modo di dialogare tanto con loro. Hanno capito che la direzione giusta da prendere è questa. Tanti sono ancora scottati da Dirty Soccer e di conseguenza voglio evitare la presenza di persone legate a quel periodo. Ma Felice rappresenta il nuovo ed è giusto che ci sia del nuovo in quello che si vuole creare”.
Conclusione affidata al neopresidente Saladini, apparso già con le idee piuttosto chiare: “Oggi realizzo un sogno, per me e spero anche per la mia città: unire le due Vigor Lamezia. Desidero innanzitutto ringraziare Nuccio, Massimo e i loro team, perché io ero disponibile a fare qualcosa per questa città ma c’era bisogno di essere uniti perché mai come in questo caso è l’unione a far la forza. Dobbiamo unire le competenze delle persone che vivono a Lamezia per far crescere il territorio. Il mio obiettivo è quello di portare il nome di Lamezia e della Vigor in tutta Italia. L’idea è quella di dare un’impronta completamente nuova, per questo tutte le cariche delle due vecchie società saranno azzerate, sarò io a rappresentare il 100%. Desidero una squadra nuova, fatta da persone che vogliono bene alla Vigor Lamezia e vogliono costruire un futuro importante per questa squadra. Sarò io il certificatore di tutto ciò che accade, la responsabilità è mia. C’è comunque bisogno di tutti, dalle istituzioni ai tifosi, passando per le varie associazioni, e da parte mia ci sarà sempre massima apertura. Dobbiamo costruire insieme un progetto serio, solido e costruttivo per la città.  Insieme possiamo realizzare grandi cose ma c’è bisogno di unione e coesione”.
Il primo step sarà l’iscrizione alla domanda di ripescaggio in serie D, il cui termine è fissato entro il 25 giugno.