Futsal Femminile, la Royal ospita il Grisignano

LAMEZIA TERME – Ritorna in casa, si fa per dire, la Royal dopo la trasferta di Falconara: oggi in anticipo (ore 18.00) sempre al PalaMaiata di Vibo Valentia arriverà il Grisignano, che in classifica vanta 12 punti in più (26) della Royal. Al di là di questa differenza numerica però, per le lametine l’obiettivo è di tornare a quella vittoria che manca dal 3 febbraio contro il Napoli, per tentare il tutto per tutto in queste nove gare finali.
Una sconfitta quella di domenica nelle Marche che ha fatto registrare i soliti pregi e difetti della squadra di mister Carnuccio, “se non la si butta dentro sarà impossibile vincere”, ha detto il tecnico della Royal. E, aggiungiamo, bisognerà migliorare anche nella fase difensiva: sia nei gol subìti che in quelli falliti infatti, si ha la percezione che le atlete lametine non mostrino quella concentrazione fino al termine dell’azione, e dunque tanto nella difesa quanto nella finalizzazione. Ovviamente si può e si deve migliorare, considerato soprattutto le tante esordienti nella Royal di quest’anno. E ciò avverrà soprattutto grazie al lavoro settimanale, quello che mister Carnuccio e la squadra hanno svolto anche alla vigilia di questo match con le venete. L’obiettivo ovviamente è quello di alimentare la speranza della salvezza: in palio ci sono ancora 27 punti e fin quando l’aritmetica non condannerà, la Royal è obbligata a lottare col coltello tra i denti, mostrando sempre voglia di vincere.
Grisignano di mister Serandrei alquanto tranquillo in classifica, partito anch’esso con diverse problematiche, tra cui anche quelle economiche ma che, cammin facendo, le ragazze venete hanno messo in secondo piano disimpegnandosi ottimamente in campo e tirandosi quasi fuori dalla bagarre-salvezza. Atlete di spessore quelle ospiti che già all’andata a novembre (che segnò l’esordio di Kale nella Royal), mostrarono innegabili qualità tecniche nelle varie Iturriaga, Fernandez, Troiano, Turetta e Ziero. Ma ormai, con sempre meno gare alla fine del torneo non si può badare tanto all’avversario di turno: “Per noi sono tutti spareggi – chiosa mister Carnuccio – dobbiamo vincere o comunque fare punti contro chiunque, perché così si acquista anche autostima. Abbiamo recuperato bene in settimana dalla lunga trasferta di Falconara e di certo non molliamo nulla”.
CONVOCATE: Cacciola, Corrao, Di Piazza, Kale, Saraniti, Primavera, Furno, Siciliano, De Sarro, Giuffrida, Gatto.
ARBITRI: Salvatore Pagano di Catania e Francesco Amato di Ragusa. Crono: Francesco Saverio Mancuso di Vibo Valentia.