Karate, il lametino Matteo Mercuri alle Qualificazioni per le Olimpiadi Giovanili in Argentina

LAMEZIA TERME – Matteo Mercuri, giovane studente al terzo anno dell’Istituto I.T.E. V. “De Fazio” di Lamezia Terme, sarà l’unico atleta calabrese a partecipare alla più importante competizione mondiale valevole per la qualificazione alle Olimpiadi giovanili che si terranno in Argentina a ottobre del 2018. Già campione mondiale a squadre con la Nazionale Italiana, dove ha fatto emergere le sue doti atletiche e tecniche , anche grazie alla dedizione del padre Aldo Mercuri, che da anni allena vari campioni di diverse discipline, e che si dedica alla preparazione del figlio dall’età di cinque anni. Inoltre, il giovane Matteo ha avuto modo di affinare il suo talento, anche grazie alla partecipazione di stage di livello mondiale in giro per il mondo e non ultimo Open de Paris, affrontando considerevoli spese per migliorare la sua formazione. Infatti, dal 25 al 27 maggio, sarà impegnato a Sofia in Bulgaria nella Youth League WKF Karate 1 dove si confronterà con 97 partecipanti provenienti dai 5 continenti , tra i più forti al mondo , tra cui l’attuale campione mondiale , il Giapponese Uchino Shota .
“Sono 6 mesi che lavoriamo su questa competizione con uno staff di nutrizionisti , Osteopati , fisioterapisti preparatori atletici e tattico “ – afferma il prof. Aldo Mercuri, il quale ringrazia in modo particolare i compagni di palestra Luca,Niccolò e Pietro, che oltre allo stimolo psicologico lo supportano in tutti gli allenamenti .
Il giovane Matteo ha dichiarato: “Sono tanti i sacrifici che sto affrontando , in particolare a livello alimentare per il cambio di categoria da +63Kg a -61Kg, oltre che la difficoltà nel poter riuscire a conciliare i molteplici impegni scolastici con le doppie sessioni di allenamento quotidiane necessarie” – “Un grazie allo sponsor ” Keiser USA” che crede in questo atleta che da anni si distingue a livello mondiale nel campo del Karate, invitandolo come presenter presso la fiera FIBO tenuta a Colonia nel mese di Aprile “ afferma Aldo, il quale spera vivamente che tutti questi sacrifici, insoliti per un sedicenne, possano essere gratificati da questa importante qualificazione.
A questa competizione ne seguirà una seconda e ultima decisiva in Croazia dal 30 giugno al 4 luglio. In bocca al lupo al nostro Matteo.