La Vigor Lamezia prova il soprasso nel recupero

Forfait anche nelle file del Teramo. Per il mister Vicenzo Vivarini, amante del 4-4-2, è emergenza terzino sinistro: fuori Gregorio per squalifica e De Fabritiis per infortunio. Probabile l’impiego di Ferrani. Rispetto all’incontro rinviato lo scorso novembre gli abruzzesi recuperano Cenciarelli, il “cervello” del centrocampo, e Pacini: il primo dovrebbe giocare dall’inizio.
Insieme a Lulli che ha saltato la gara dell’ultima giornata persa in casa con il Castel Rigone. Il Teramo, pertanto, sarà composto da Serraiocco tra i pali. Scipioni e Ferrani esterni difensivi, Caidi e Speranza centrali. In mediana Sassano, Lulli, Cenciarelli e Di Paolantonio. Attaccanti l’intoccabile brasiliano Dimas (9 centri) e Gaeta, il quale dovrebbe spuntarla su Bernardo.
L’arbitro dell’incontro è Mirko Oliveri di Palermo, coadiuvato da Antonio Quitadamo di Modena e Lucia Abruzzese di Foggia. Si tratta della stessa terna che rinviò il match in programma a novembre per la dodicesima giornata d’andata. Il direttore di gara non ha precedenti con le due squadre e domenica scorsa ha fischiato Feralpi Salò-Pro Patria di Prima Divisione, terminata in parità (1-1). La guardalinee Abruzzese ha incrociato la Vigor Lamezia nel 2012 al “D’Ippolito” con i biancoverdi che s’imposero nettamente sull’Aversa Normanna (3-1). (Gazzetta del Sud – A.pe.)