Lamezia, presentata la 19ª Cronoscalata del Reventino

Lamezia Terme – È stata presentata la 19^ Cronoscalata del Reventino, la gara calabrese che in provincia di Catanzaro dal 28 al 30 aprile aprirà il calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna e Trofeo Italiano Velocità Montagna sud. La competizione organizzata da Racing Team Lamezia e Lamezia Motorsport , con il patrocinio dell’AC Catanzaro, si è presentata con 211 adesioni, sfiorando il record, con tante novità al via e nel programma.

Venerdì 28 aprile le operazioni di verifica tecnica e sportiva cambiano sede, saranno nel Parco Peppino Impastata della Città, per garantire lo spazio sufficiente necessario dalle 10 alle 19, trattandosi della prima gara della massima serie ACI e della serie cadetta. Aumentati i partner dell’evento sportivo, sempre più radicato e sentito nell’intero territorio, come testimoniato durante la presentazione dal Sindaco di Lamezia Terme avv. Paolo Mascaro, intervenuto insieme all’Assessore Angelo Billotta. Presente all’incontro con la stampa anche Battista Foderaro, già brillante pilota locale, che ideò la Nicastro – Acquavona a fine anni ‘60, di cui il “Reventino” è la prosecuzione. Per Racing Team Lamezia Sergio Servidone e Enzo Rizzo hanno rispettivamente illustrato le partnership e gli aspetti tecnici dell’evento sportivo sempre più al centro della scena.

-“Una gara che è un vanto per l’intero territorio – ha dichiarato l’avv. Paolo Mascaro, primo cittadino di Lamezia Terme – noi abbiamo rafforzato la nostra partnership, sempre nei limiti delle possibilità attuali di un ente pubblico. La Cronoscalata del Reventino amplifica al meglio gli aspetti positivi di un intero territorio ed i ritorni sono evidenti sotto molteplici aspetti”-.

-“Lo sport unisce nel rispetto delle regole e nella promozione unanime della nostra città – sono state le parole dell’Assessore Angelo Billotta – questa gara riscuote favori da ogni parte, pertanto è una partnership importante”-.

-“La Cronosacalata del Reventino vanta dei partner d’eccellenza, come del resto un evento di alto livello come una gara di CIVM merita – ha spiegato Sergio Servidone, responsabile relazioni esterne dell’evento e rappresentante del CSEN Catanzaro- si rinsaldano di anno in anno le collaborazioni con le maggiori realtà economiche e commerciali lametine, la risposta arriva da tutto il territorio con una collaborazione concreta verso un evento con ritorni certi. Siamo grati a tutti per la fiducia che riceviamo”- Servidone si è espresso anche a nome del Presidente Provinciale CSEN dr. Francesco De Nardo e del Presidente Nazionale CSEN prof. Francesco Proietti, esprimendo soddisfazione per l’inserimento del “Reventino” tra gli appuntamenti del Centro Sportivo Educativo Nazionale, che promuove le maggiori discipline sportive riconosciute dal CONI.

Il Presidente del Racing Team Lamezia Enzo Rizzo, dopo aver annunciato il numero delle 211 adesioni ha approfondito l’aspetto tecnico, soffermandosi sulle disposizioni di sicurezza adottate, come 90 Commissari di Percorso, 23 postazioni di controllo tutte collegate via radio, 5 mezzi di soccorso avanzato con medico rianimatore a bordo, 5 mezzi di soccorso meccanico, un team specializzato di estricazione e la squadra di decarcerazione dei Vigili del Fuoco”-.

Tra le novità dei protagonisti della vigilia del CIVM, balza naturalmente all’occhio il rilancio di Domenico Scola sulla rivisitata Osella FA 30 Zytek, il giovane campione cosentino mira dritto alla vetta non solo di gruppo ma anche assoluta, con il prototipo monoposto da 3000 cc. Ci sarà Christian Merli, il trentino reduce dalla vittoria assoluta in Austria nella prima di Campionato Europeo ed ora inizierà il suo CIVM con la monoposto ufficiale e più evoluta di casa Osella. Altra novità per l’arrivo di due Wolf G08 F1, quella dell’esperto pugliese Francesco Leogrande con motore Peugeot turbo da 1.6 cc, mentre quella del pilota di casa Francesco Mercuri con motore  aspirato RPE da 3000 cc.. Anche il vincitore del Trofeo E2 SC Omar Magliona ora con la Norma M20FC rivisitata dal Team Faggioli è pronto a difendere il primato del 2016. Diego Degapsepri ci riprova con la Lola Honda di classe 2000, dalla Sicilia arriva Orazio Maccarrone con la Gloria CP7 e dalla Puglia Giovanni Angelini su Gloria 1000. Esordio stagionale per il catanese Domenico Cubeda sempre sulla aggiornata Osella PA 2000, mentre attende la nuova biposto di classe 3000, sempre dalla città etnea rientra nel tricolore Giuseppe Corona sulla Osella PA 21EVO Honda in versione E2 SC. In gruppo CN di nuovo ai nastri di partenza entrambi i Campioni Italiani 2016 ex aequo, il reggino Luca Ligato ed il lucano Achille Lombardi entrambi sulle ultime versioni della Osella PA 21 EVO, ma è pronto alla sfida dopo una lunga preparazione della Ligier JS49, anche il salernitano Cosimo Rea.

Nel gruppo delle silhouette del gruppo E2SH, spicca la nuova ed inedita BMW Z4 con cui farà il suo esordio stagionale il romano Marco Iacoangeli, già Campione Italiano. In GT al via del Tricolore 2016 Lucio Peruggini con la Ferrari 458 GT3. Sorprendenti le 53 presenze in gruppo Racing Start a ulteriore conferma della scommessa vinta dalla Fedrazione per questa categoria entry level con vetture derivate direttamente dalla serie ma pronte a regalare emozioni e tanta adrenalina. Tra i presenti anche il Campione Italiano 2016 Giacomo Liuzzi su MINI John Cooper Works, alla categoria turbo è passato anche il pluri campione delle aspirate Antonio Scappa, il reatino che ora anche lui scelto la MINI.

PROGRAMMA CRONOSCALATA:

– Mercoledì 26 aprile Conferenza Stampa di presentazione, ore 11 presso Hotel Savant – Lamezia Terme

– Venerdì 28 aprile dalle ore 10,00 alle 19,00 verifiche tecniche per la prima volta presso il Parco “Peppino Impastato” di Lamezia Terme.

– Sabato 29 aprile ore 9,30, prove con partenza da località Magolà di Lamezia Terme.

– Domenica 30 aprile ore 9,30, gara con partenza da località Magolà di Lamezia Terme e a seguire premiazione presso la Villa Comunale di Platania.