L’Ebolitana si arrende al cospetto del Catanzaro

catanzaro_calcio

Catanzaro – Ebolitana 1 – 0

Quella del Catanzaro è una partita con il finale già scritto. Lo si percepisce vedendo le squadre in campo. Da un lato un Catanzaro che macina gioco e costruisce occasioni ma che non riesce a concretizzare; dall’altro un’Ebolitana che sembra voler interpretare la parte della squadra allenatrice.

Durante il primo tempo c’è poco da segnalare tra i vari tentativi di sbloccare il risultato, ma  sul finire Quadri fa gridare al gol con un tiro insidioso su calcio di punizione che Nicastro manda in calcio d’angolo. Due minuti di recupero e le squadre vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa la svolta. Cozza lascia negli spogliatoi Maisto per inserire al suo posto Bugatti. Passano solo 33 secondi e Masini segna il gol del vantaggio. Giurdanella mette giù Quadri in piena area di rigore, e l’arbitro dice che é rigore. Masini si sistema la palla sul dischetto, ma ha troppa fretta di segnare così calcia male mandando la palla alta sulla sinistra di Nicastro.
Solo nei minuti finali la partita si riaccende. L’Ebolitana prova qualche ripartenza che mette in difficoltà la retroguardia giallorossa che è costretta a spazzare via la palla. Sul finire arriva anche l’espulsione di Brosoreo. Un rosso diretto che costerà all’attaccante biancoazzurro le canoniche due giornate di squalifica.