I tifosi del Sambiase costituiscono un comitato pro-stadio Renda. La struttura sportiva è inagibile e provoca diversi disagi alla società giallorossa

stadio-renda_400

«Non avere un campo tutto nostro da poter sfruttare con regolarità – ha proseguito, Caroleo – comporta la disaffezione di una parte di pubblico che non accetta la mancanza di un campo di gioco proprio, ancor di più comporta l’incapacità di una programmazione adatta ed efficiente per il nostro settore giovanile, poi una serie infinita di problemi logistici, con la prima squadra costretta a migrare sui campi dell’intero comprensorio pur di poter sostenere le sedute di allenamento e infine, ma non per ultimo, una serie di costi non indifferenti. Ogni anno la società è costretta a pagare circa 4mila euro per le gare da giocare al D’Ippolito e se si tiene conto che il discorso si ripete da 12 anni, il calcolo è presto fatto. A questa cifra va aggiunto il canone di affitto per gli allenamenti settimanali al “Riga” e il canone di affitto per gli impegni della squadra Juniores al campo di Lamezia Golfo in Località Ginepri». (Gazzetta del Sud – A.pe.)