Trieste : De Anna, grande sfida Zamora-Coggi a trofeo Carnera di boxe.

Trieste – Il combattimento tra l’italiano (numero 2 al mondo) e l’argentino (8) sarà l’evento clou della 26.a edizione del trofeo Carnera di che si svolgerà a Sequals domenica 10 luglio. I dettagli del match ma anche della tre giorni di festeggiamenti che si terranno nel comune natale del campione del mondo, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa che si è tenuto oggi a Pordenone nella sede della Regione alla presenza dell’assessore allo Sport, , del sindaco del Comune di Sequals, Enrico Odorico, dell’organizzatore della manifestazione, Luciano Bomben della Pugilistica Pordenonese, del vicepresidente regionale del Coni, Giuliano Gemo, nonché il campione di boxe italiano. Quest’anno è stato allestito un programma di festeggiamenti legati al mondo dello sport in generale e della boxe in particolare. Sabato 9 luglio a villa Savorgnan si terrà un convegno sul rapporto tra droga e doping, mentre il giornalista Mario Mattioli modererà la sfida verbale tra due amici e rivali di sempre, i campioni del mondo Patrizio Oliva e Juan Martin Coggi, quest’ultimo padre dello sfidante al titolo della 26.a edizione del Domenica, in piazza Pellarin a Sequals, si terrà la rassegna di pugilato giovanile Ninis open, mentre sullo stesso ring nel pomeriggio inizieranno i 4 incontri professionistici. Le sfide in programma sono Maccaroni-Cortese (superleggeri) mentre per i superwelter Hage-Zerbini e Fiordigiglio-Abdelouahed. Infine, in prima serata, il big match seguito in diretta dalla Rai tra Brunet Zamora e lo sfidante Antonio Coggi sulla distanza dei 12 round. Come ha ricordato De Anna, gli organizzatori del Trofeo Carnera hanno allestito un cartellone di grande interesse internazionale, trovando quindi il sostegno della Regione nell’ambito delle manifestazioni Top 50 in Friuli Venezia Giulia. “L’iniziativa – ha detto l’assessore – è ai livelli di un grande mito della boxe che si ricorda ogni anno a Sequals, ossia Primo Carnera. Un personaggio entrato nella hall of fame dello sport mondiale, che per la nostra regione rappresenta un simbolo tanto da essere diventato il personaggio del secolo nell’isola delle Regioni allestita a in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Mi auguro – ha proseguito De Anna – che quando Zamora salirà sul ring non combatta solo per se stesso, per la sua famiglia e il suo staff ma senta dentro di se la vicinanza di un Comune e di tantissimi appassionati che sono intimamente legati con Carnera. Ci aspettiamo inoltre una sua grande prova di carattere contro l’atleta argentino, esattamente come faceva il nostro campione del mondo ogni volta che combatteva contro un avversario di grande valore”.