Vigor Lamezia: risultati e programmi, parla il Presidente Mascaro

Dalle biglietterie la ha incassato, per la stagione 2010/11, circa 68 mila euro. È quanto emerge dai dati diffusi dalla Lega sulla media degli spettatori e degli introiti per il appena messo in archivio. Il pubblico che ad ogni partita ha gremito le tribune del “D’Ippolito” si è attestato a 530 unità che hanno generato un ricavo di 4555 euro. Con questi numeri, nella classifica ad hoc delle squadre del girone C, il sodalizio di Via Marconi si piazza all’ottavo posto, superiore alle altre due compagini calabresi, al Pomezia, al Melfi, all’, al Fondi e naturalmente al Neapolis Mugnano che ha giocato l’intero torneo a porte chiuse. In una graduatoria che racchiuderebbe i dati delle 49 squadre di Seconda Divisione, la Vigor conquisterebbe il 21. posto. Da notare che i primi quattro piazzamenti sono occupati da società che hanno preso parte al girone C: Avellino, Trapani, Latina e Campobasso. Ma i numeri lametini sono soddisfacenti? «Abbastanza – ha dichiarato il presidente Paolo Mascaro – perché ci attestiamo esattamente a metà classifica da non essere né pienamente appagati né totalmente contrariati. Certo c’è da fare di più». – E come? «Innanzitutto – ha proseguito il massimo dirigente biancoverde – costruendo una squadra di qualità, ma anche con un diverso format del campionato, più promozioni e retrocessioni, che sia in grado di catturare un maggiore interesse degli appassionati». Nessuna novità dal mercato. Appare francamente difficile che le diverse trattative imbastite dal direttore sportivo Fabrizio Maglia trovino sbocchi nell’immediato a causa dei playoff e playout in atto. Per i primi colpi ci sarà da attendere almeno una decina di giorni, anche se il lavoro diplomatico del ds proseguirà su più fronti. Con un orecchio teso alle notizie provenienti da Brindisi. Probabilmente per fine settimana, nel capoluogo pugliese, sarà presentata la nuova cordata australiana che rileverà il club biancorosso e deciderà sui giocatori sotto contratto. Tra i quali Alessandro Alessandrì, che formalmente ha trovato un accordo con la Vigor ma è legato al Brindisi fino al 2012. Se il club pugliese decidesse di non trattenerlo, il fantasista si trasferirà a Lamezia. Sarebbe un acquisto gradito a mister Massimo Costantino, il quale al rientro da Coverciano (dove si intratterrà fino al prossimo 10 giugno quando sosterrà l’ultimo esame del supercorso di allenatore) potrebbe averlo come primo regalo per la nuova stagione. In società, invece, la prima sorpresa si chiama Gianfranco Rettura, imprenditore lametino. È un nuovo socio che contribuirà sul piano economico e pratico all’attività biancoverde.