Volley, Conad Lamezia: confermato Manuel Bruno

LAMEZIA TERME – A suon di prestazioni sopra le righe, di prove esaltanti e di una serie infinita di palloni messi a terra, Manuel Bruno si è conquistato la conferma anche per la prossima stagione, la prima in A2 per la Conad Lamezia, ma anche per il posto 4 di San Lucido.
Una conferma strameritata per il classe ’94, tra le più belle sorprese della straordinaria cavalcata fino alla serie A2.
“È stata una stagione fantastica quella da poco finita – riconosce Manuel – sono partito da terza o quarta banda ma piano piano mi sono ritagliato i miei spazi, quando ho capito che potevo giocarmela non ho mollato e credo di aver dato il mio contributo alla causa. È stato un campionato esaltante per me e per la squadra. Ho imparato tanto nel corso di questo ultimo anno, ho capito che non bisogna mai mollare neanche quando ti danno per spacciato, che se credi in te puoi andare oltre ogni limite. Sono felicissimo che la società e il mister abbiano voluto confermarmi, vuol dire che qualcosa di buono l’ho fatta”
Ora la serie A2, categoria mai affrontata da Manuel
“Sarà la mia prima serie A – ammette – dopo averla sfiorata e persa in passato questa volta l’ho conquistata davvero, a dispetto di chi non credeva in me e diceva che non ce l’avrei mai fatta. Ora sono eccitatissimo all’idea di mettermi alla prova. Mi dovrò ambientare in una categoria che non conosco e nella quale giocano giocatori fortissimi. Io sono pronto ad impegnarmi come sempre e dare il mio apporto. So che, anche quest’anno, non partirò da favorito nelle gerarchie iniziali ma sono abituato a lavorare tanto, coach Nacci mi conosce e sa che mi impegnerò per guadagnarmi i miei spazi e soprattutto per tornare utile alla squadra.”
Una squadra che sta pian piano prendendo forma
“So che la società sta costruendo una squadra giovane ma di grande qualità. Saremo tanti giovani con grandi ambizioni e alcuni più maturi a indicarci la strada. Sono convinto che anche nella prossima stagione ci toglieremo delle soddisfazioni, quello che mi auguro è che il pubblico di Lamezia ci stia vicino come ha fatto nella passata stagione perché questo sarà un campionato più duro e più insidioso”.