Volley, la Conad Lamezia batte Pozzallo 3-1

LAMEZIA TERME – Solo un set, il primo, concesso agli avversari, poi la Conad fa la voce grossa e vince 3-1 contro Pozzalo vendicando così la sconfitta della gara d’andata, unica macchia nel cammino altrimenti immacolato dei giallorossi.
Una partita ancora con tante assenze. Recupera, è vero, capitan Spescha, ma alzano bandiera bianca Alfieri e Sarpong, mentre Garofalo è ancora a mezzo servizio. Tesserato all’ultimo istante l’esperto palleggiatore Danilo Talarico che figura tra i convocati.
Scelte limitate quindi per Nacci che schiera Gerosa al palleggio e Spescha opposto, Tutrano e Alborghetti al centro, Bruno e Del Campo sulle bande, Zito libero.
L’approccio alla gara è giusto e il primo break è per i lametini (8-5). Pozzallo recupera il gap e si porta addirittura avanti 11-12, ma subisce ancora il ritorno giallorosso (15-12). A differenza della gara della settimana scorsa contro Cinquefrondi Pozzallo sbaglia poco, non permettendo alla Conad di prendere il largo. Un punto alla volta, senza perdere la testa Spescha e compagni riescono a portarsi sul 24-22 regalandosi due palle per chiudere il set. La prima la annulla Salerno, la secondo Di Salvo (24-24), il tutto grazie all’ingresso in battuta di Amore che forza parecchio impedendo la rigiocata ai padroni di casa. Alla prima occasione utile Pozzallo riesce invece a chiudere in proprio favore il set 24-26 ancora con Di Salvo.
Partenza sprint per la Conad nel secondo set, 5 punti del capitano caratterizzano il 5-2 che segna l’avvio di parziale. Si alza il livello della gara, si vedono giocate pregevoli e ottima pallavolo. La Conad prova a fare la voce grossa forzando sempre la battuta specie con Spescha e Del Campo e picchiando duro in attacco anche con Bruno ma Pozzallo resta in scia (14-10), prova a rifarsi sotto (21-19) ma viene riportato a distanza di sicurezza (23-19). Sul 24-20 va Spescha al servizio per chiudere il set ma la sua battuta termina in rete e serve uno scambio in più per andare sull’1-1, a chiudere ci pensa Bruno.
Nel terzo set è Pozzallo a partire avanti (3-6) con Conad non precisa in ricezione e costretta quindi ad inseguire. La rimonta riesce e grazie ad un ace di Gerosa e un attacco a rete di Di Salvo la Conad compie il sorpasso (10-9). Prefetto chiama time-out ma al rientro Spescha mette a terra il punto dell’11-9 al termine di un lungo scambio. Nel momento cruciale però il secondo arbitro Chiechi fischia un fallo in rotazione alla Conad che vale il pareggio ospite (12-12) e poco dopo un attacco fuori di Spescha vale il sorpasso (13-14). Serve la miglior Conad per avere la meglio su Pozzallo, senza sbavature e con la massima concentrazione. Due muri consecutivi di Del Campo e Alborghetti e un attacco a rete di Salerno permettono ai giallorossi di tornare avanti 18-15 ma la gara resta serrata. Sono due le palle set per la Conad sul 24-22 e una doppia al palleggio di Bocchieri chiude subito il discorso.
Avvio punto a punto nel quarto set, poi l’allungo Conad (12-7) grazie a qualche passaggio a vuoto degli avversari e all’incisività in ogni fondamentale dei lametini. La Conad approfitta del momento e allunga ancora 20-11 senza incontrare più la resistenza incontrata finora. Pozzallo sparisce dal campo e la Conad si impone 25-16.

Conad Lamezia- Hering Pozzallo 3-1

24-26, 25-21, 25-22, 25-16

Durata set: 27’-25’- 32’-23’

Conad Lamezia: Gerosa 4, Spescha 24, Alborghetti 14, Turano 4, Del Campo 8, Bruno 22, Zito lib., Gaetano, Garofalo,

Non entrati: Polignino, Sarpong, Talarico, Chirumbolo lib.

Allenatore: Vincenzo Nacci

Hering Pozzallo: Bocchieri, Salerno 19, Fasanaro 4, Muscarà 9, Di Salvo 14, Salonia 1, Utro lib, Prefetto, Amore 3, Puglisi

Non entrati: Battaglia, Bafumo, Alibrandi.

Allenatore: Roberto Prefetto

Arbitri: Eustachio Papapietro di Matera e Mario Chiechi di Matera