Volley, primo scontro diretto con l’Alessano per la Conad Lamezia: le parole di Butera

LAMEZIA TERME – Archiviati gli scontri con le prime della classe, ora per la Conad Lamezia arriva la fase più delicata e decisiva del campionato. La fase degli scontri diretti, quella in cui i punti in palio valgono doppio e non ci si possono permettere passi falsi. Il calendario dei giallorossi di coach Rigano ha in programma gli incroci con Alessano, Leverano, Macerata e Roma, in un mese (dal 3 febbraio al 3 marzo) che deciderà le sorti del club.
Si parte domani, domenica 3 febbraio con la sfida in programma alle 15.00 al PalaFerraro di Cosenza contro la Aurispa Alessano, affidata da appena una settimana ad un grande del volley italiano come Paolo Tofoli. 3 vittorie conquistate finora per i pugliesi a fronte delle 14 sconfitte subite. Numeri, questi, uguali a quelli della Conad, ma il bottino dei punti è decisamente a favore di Alessano con 12 punti in classifica (frutto anche di 4 tie-break persi) mentre quelli dei giallorossi sono solo 8. L’obiettivo è allora quello di accorciare il gap e riportarsi in scia, pronti ad approfittare poi di eventuali passi falsi altrui.
“Questa è una gara che dobbiamo assolutamente vincere per centrare gli obiettivi che ci siamo prefissati – affermo lo schiacciatore lametino Vittorio Butera – in quest’ultimo periodo abbiamo preso punti con squadre molto forti come Brescia e Potenza Picena mostrando di aver cambiato rotta rispetto alla prima parte del nostro campionato. Però dietro anche le altre sono cresciute molto tecnicamente e sono riuscite a prendere punti in campi difficili. Quindi adesso tutto sta negli scontri diretti, tutto sta a questa partita e alle 3 che verranno dopo la sosta (si riposerà per dar spazio alla Coppa Italia domenica 10 febbraio ndr)”.
La corsa per abbandonare l’ultimo posto è ridotta a 4 squadre, proprio le squadre che la Conad affronterà nel prossimo mese di impegni:
“Roma, inaspettatamente per come era partita sta facendo un percorso quasi netto anche con squadre che prima le erano nettamente superiori – evidenzia Butera – questo grazie ad un Lasko tornato in condizione e agli innesti fatti in corsa. Quindi secondo me agganciare Roma non sarà facile per nessuno, anche visto il loro calendario. Per questo per noi sarà determinante la sfida con Alessano e quella con Leverano, nonostante anche loro siano in un buon momento. Dobbiamo vincere con Alessano per potercela giocare fino alla fine”
E come arriva allora la squadra a questa sfida che ha tutti i connotati di uno scontro da dentro o fuori?
“Abbiamo attraversato un periodo non facile per tutta un serie di problemi fisici e con l’influenza che ha lasciato il segno, anche io ne sono stato vittima. Allenarsi a regime non è stato facile. Ma ci arriviamo carichi nonostante anche la fatica delle trasferte e dei viaggi affrontati, sappiamo quanto è importante questa partita e ci faremo trovare pronti al 100%.”
Gli arbitri della gara saranno Serena Salvati di Roma e Giovanni Giorgianni di Messina.