Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Suggerimenti e concetti per iniziare a fotografare

Alvaro Lecourt ha 43 anni ed è responsabile dell’area vendita di un’azienda specializzata nello sviluppo di progetti da circa cinque anni. L’attività è stata recentemente estesa al Perù, aumentando le sue responsabilità. Per lui è una sfida e vi si dedica dal lunedì al venerdì.

Ma nei fine settimana la sua attenzione cambia. Letteralmente: Alvaro prende la sua valigia e l’attrezzatura fotografica, e parte con un gruppo di fotografi – sia amatoriali che professionisti – in un viaggio intorno al paese: zone umide, montagne e costa; Tutto l’ambiente naturale è una questione di interesse. L’obiettivo è fotografare gli animali selvatici che vivono sul territorio nazionale. Questo è il suo hobby da quattro anni.

È accreditato di aver illustrato oltre 500 specie: principalmente uccelli, come aquile, condor, sietecolores, tucúqueres e rondini. Ma la sua foto preferita finora è quella di un colibrì gigante, che ha visto durante una spedizione a Yerba Loca, nella primavera del 2021. Per questo ha vinto il terzo posto in una competizione organizzata dal Parco Metropolitano di Santiago.

Alvaro si dice autodidatta e non ha mai frequentato un corso, ma trascorre il suo tempo su forum o canali YouTube di fotografi professionisti in cerca di Consigli E consigli per migliorare il tuo stile. A questo aggiunge le sue frequenti uscite con altri compagni fan. “Impari molto di più”, dice, mentre li condivide.

“Inizialmente fotografare per vedere le specie era una questione personale, ma oggi sto cercando di conoscere la fauna del Cile, l’importanza di ogni creatura vivente e quindi aumentare la consapevolezza nelle nuove generazioni”, dice Alvaro del suo hobby. . Il suo lavoro può essere visto in Incorpora il tweetIl suo account Instagram.

“In precedenza, la fotografia era un hobby specializzato, ma ora, con smartphone e le sue macchine fotografiche, possiamo essere tutti fotografi”, afferma Felipe Castro, direttore generale di Circolo fotograficoOffre corsi per principianti e professionisti. Ma avverte che la fotografia “come disciplina artistica va ben oltre la cattura di immagini o momenti: si tratta di comunicare, veicolare un messaggio, un’emozione e una storia”.

per Zaida GonzálezFotografo professionista ed educatore, l’integrazione delle fotocamere nei telefoni cellulari da un lato significa la democratizzazione della fotografia. “Lo rende più libero e aperto a tutte le persone che vogliono catturare un momento o un’idea”. Ma ritiene, d’altra parte, che questo sia diventato banale, concentrandosi maggiormente sull’immagine e sulla cattura Piace di esplorare e vivere l’arte.

Secondo Gonzalez, che terrà diverse mostre e workshop a Copiapo, Casablanca e Argentina nei mesi di agosto e settembre, la fotografia è declinata come opzione di carriera secondaria. “Gli studenti scelgono di studiare illustrazione o nuovi media digitali”, dice. Ma mentre le scuole sono suddivise in piccole parti, i laboratori e i corsi informali sono in aumento. “È più corto e mira a un soggetto specifico per l’area di ripresa”. Questa sarebbe la prova che ci sono “molte persone che si dedicano ad altre cose, provenienti da altre professioni o carriere, che sono interessate a conoscere la fotografia come hobby”.

READ  30 profumi economici che hanno un ottimo profumo (classificati per tipo di fragranza)

Negli ultimi anni c’è stata una rivalutazione del prodotto simile tra gli appassionati di fotografia. “È stato dimostrato che le vecchie fotocamere vengono utilizzate con pellicola o Polaroid, ad esempio”, afferma Zaida Gonzalez. Vede questa tendenza come una risposta all’immediatezza e all'”immagine usa e getta” fornita dal formato digitale. “Molti hanno preferito tornare all’attesa e alla sorpresa che l’analogico ci regala, e in ogni foto che scatti dovresti prestare attenzione, cura e tempo”.

Felipe Castro afferma che il divario tra una fotocamera di alta qualità e una fotocamera costruita nel migliore dei modi si sta riducendo. smartphone. Ma mentre il vantaggio di un dispositivo mobile è la sua portabilità, le fotocamere, in particolare le fotocamere con obiettivi intercambiabili, offrono possibilità creative illimitate.

“Con l’obiettivo giusto, possiamo fare astrofotografia – e scattare foto di stelle – o macro, fotografare i pistilli di un fiore o gli occhi di una mosca”, afferma Castro. Inoltre, la gamma infinita di possibilità si estende anche in termini di tecnologie ed effetti disponibili, come “sfocare sfondi, bloccare e disegnare un oggetto in movimento o scattare foto in formato RAW (senza compressione)”. E la qualità risultante è ancora migliore.

Se sei interessato ad esplorare il campo della fotografia, forse dovresti considerare alcuni aspetti di base. La pazienza è la chiave. “Tutti vogliono essere fotografi ogni giorno ed è impossibile come comprare una chitarra e voler organizzare una festa di flamenco in pochi giorni. Fare foto fantastiche richiederà molto tempo”, avverte Felipe Castro. Il francese Henri Cartier-Bresson una volta disse: “Le tue prime 10.000 foto saranno le peggiori”.

È necessario capire, secondo Castro, che la fotografia e l’arte sono rivolte a un pubblico. Ciò significa che “non si tratta di te, ma dell”altro'”. La cosa più difficile della fotografia, dice, è “imparare a vedere le nostre foto con quelle di terzi”.

Da parte sua, Zaida Gonzalez crede che la prima cosa sia essere chiari su cosa si intende o cosa è evidente. “Personalizzare il contenuto dell’idea e i propri interessi, non copiare altre foto perché sono belle o hanno una tale tecnica.” Anche se controllare come vengono realizzati determinati tipi di immagini, copiarle e allenare un occhio può aiutare all’inizio. “Ma è fondamentale, quindi, avere un’identità nella fotografia. Se voglio infrangere le regole, so perché dovrei e cosa intendo con questo.

E, naturalmente, non puoi evitare di imparare le basi della fotografia.

Comprenderlo e padroneggiarlo è il modo più solido di esercizio per mostrare l’evoluzione nel tempo. Uno di questi è l’esposizione: la quantità di luce che immetti nel sensore della fotocamera. Da questo, puoi ottenere una foto sottoesposta (con poca luce in entrata o più scura), una foto sovraesposta (con molta luce in entrata e molta luminosità) o un’esposizione bilanciata.

READ  Google avrebbe offerto a Netflix uno sconto speciale sulle tariffe del Play Store

Per controllare come la telecamera riceve la luce, ci sono tre fattori che possono essere manipolati manualmente. Il primo è impostare l’ISO, che è chiamato la sensibilità del sensore del dispositivo. Nelle fotocamere analogiche, ogni rullino ha la propria definizione ISO, che non può essere modificata. In digitale, invece, è possibile regolarlo nelle impostazioni.

Maggiore è il numero ISO, maggiore è la sensibilità alla luce. Al contrario, minore è questo valore, minore è la sensibilità alla luce del sensore. Pertanto, la quantità di luce ambientale è inversamente proporzionale all’ISO che dovrebbe essere utilizzato. González spiega: “Più luce abbiamo, meno ISO utilizzeremo, con più definizione e dettaglio. Al contrario, più scuro è il giorno, maggiore è l’ISO, il che si traduce anche in più rumore nel digitale e più grana nel analogico”.

Foto: Blogdelfotografo.com.

Un altro fattore che influisce sulla quantità di luce catturata in un’immagine è l’apertura del diaframma, una sorta di “palpebra” della fotocamera. Più grande è l’apertura, più luce entrerà. Questo, a sua volta, significa un maggiore contrasto dell’immagine e una minore profondità di campo. Questa impostazione viene in genere utilizzata per i ritratti, in cui la messa a fuoco è su un soggetto principale. Per le foto di paesaggio, invece, viene utilizzato un diaframma più chiuso, consentendo una maggiore definizione a tutti i livelli.

Mentre l’apertura del diaframma controlla l’intensità della luce in ingresso, l’otturatore controlla il tempo di apertura. Questa è nota come “velocità dell’otturatore” e viene misurata in millisecondi: più breve è il tempo, meno luce entra e più scuro è il risultato.

Ciò consente lo sviluppo di tecniche come la scansione o il congelamento. “Se utilizziamo velocità elevate, congeliamo il soggetto dell’attenzione, che è molto utilizzato nella fotografia sportiva. A velocità più basse, abbiamo movimento nell’immagine, che le conferisce anche un aspetto estetico a seconda di ciò che vogliamo trasmettere, ” spiega Gonzalez.

Un modo per iniziare è utilizzare la fotocamera di un cellulare e un’applicazione per quanto riguarda l’illuminazione, il colore, l’inquadratura e gli angoli. Ma per inserire completamente il resto dei parametri, sarà necessaria la fotocamera.

La scelta di una fotocamera potrebbe non essere un compito facile dato l’enorme numero di alternative sul mercato. “Il più appropriato è l’intento che abbiamo riguardo alle foto che vogliamo scattare”, afferma Zaida Gonzalez. Ecco una breve guida ad alcune delle fotocamere più popolari:

Uno dei formati più amati dagli amanti della fotografia e il più consigliato da Felipe Castro. Hanno una grande nitidezza grazie alle dimensioni del sensore. Uno dei vantaggi di questo tipo di fotocamera è che il suo obiettivo (o obiettivo) è intercambiabile a seconda delle esigenze e degli scopi desiderati. Ad esempio, se si vogliono fotografare animali, come è il caso di Alvaro Licourt, la cosa migliore è avere un teleobiettivo, che permette di scattare foto a una distanza sufficiente per non disturbare le specie nel loro ambiente.

READ  The Wind - La prima pala riciclabile al mondo è ora disponibile per i parchi eolici onshore

Per i ritratti di paesaggi o eventi quotidiani, nello stile di un saggio fotografico, l’uso di un grandangolo può essere un’ottima opzione. Attenzione, gli obiettivi possono essere più costosi della stessa fotocamera. In effetti, Castro afferma che acquistare una fotocamera economica e investire in un obiettivo di qualità non è una cattiva idea.

Disponibile anche in versione digitale e analogica. Erano i più comuni e brutali del loro tempo: nei primi anni 2000 per il digitale e negli anni ’90 per l’analogico. Il suo sensore è più piccolo di quello di una reflex, quindi anche la qualità risultante è inferiore. Tuttavia, è perfetto per viaggiare o portarlo ovunque con facilità. Inoltre, le sue piccole dimensioni sono meno evidenti. Zaida González afferma che questo tipo di fotocamera è perfetta per uscire in strada e catturare la vita di tutti i giorni inosservata.

Questa è una fotocamera analogica che probabilmente richiederà più pratica e conoscenza. A differenza dei sistemi digitali, la loro messa a fuoco dipende dal sistema di triangolazione che deve essere utilizzato manualmente, tra il mirino ottico diretto e il telemetro – indipendente dall’obiettivo -, con il quale si misura la distanza bersaglio/oggetto. Usato correttamente, risulterà in immagini nitide e ad alta risoluzione, con pochi rischi di vibrazioni della fotocamera, il nome dato alla classica sfocatura dell’immagine che si verifica in genere nelle reflex, a causa di una mano tremante o del tremolio.

Popolarmente conosciuta come Polaroid, era molto popolare negli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90, ma è tornata in auge alcuni anni fa. La sua grazia è nota: genera immagini con un colpo di scena istantaneo e per vedere il risultato basta attendere qualche secondo. Il mirino può essere di tipo reflex o telemetro e le metriche di stampa sono preselezionate dalla fotocamera. Se non sai molto bene cosa si può fare con un modello di questo tipo, dai un’occhiata a “Polaroid” Creato dal leggendario regista russo Andrei Tarkovsky durante la sua vita: natura (viva o morta), persone, paesaggi e una speciale comprensione della luce e della sua assenza.

Prima di acquistare una fotocamera, è meglio familiarizzare con le caratteristiche, le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi di ciascun modello. Ci sono molti forum sul web, come Blog del fotografo anche angolo della fotografia – Consigliato da Gonzalez – dove puoi trovare le risposte a quasi tutte le domande. Inoltre, non è una brutta cosa diventare socialmente comprensivi e visitare luoghi fisici di persona, tipo negozio di fotodove oltre a trovare macchine fotografiche e oggetti unici, puoi ricevere consigli personalizzati.

* I prezzi dei prodotti in questo articolo sono in vigore dal 10 agosto 2022. I valori e la disponibilità possono variare.