Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tandam prepara un’emissione per rifinanziare i suoi 540 milioni di obbligazioni | comp

Tendam vuole migliorare il suo profilo finanziario. L’azienda tessile sta preparando un’emissione per rifinanziare la sua obbligazione da 540 milioni attraverso uno scambio e spera di lanciarla prima dell’estate. L’obiettivo è ridurre il costo delle sue passività e preparare l’azienda a un’IPO non appena i mercati lo consentiranno.

Il proprietario Cortefiel ha emesso 600 milioni di obbligazioni nel 2017, per finanziare l’accordo raggiunto tra i suoi due azionisti, CVC Fund e PAI, per acquisire azioni detenute dal terzo fondo contestato, Permira. La società ha collocato 600 milioni in due tranches, una con cedola fissa del 5% e l’altra con cedola variabile, composta da un Euribor a tre mesi più uno spread di 550 punti base. Il debito scade nel 2024.

Dal 2017 le opinioni dell’azienda tessile sono cambiate. L’azienda ha mostrato segni di uno spostamento definitivo del proprio modello di business su Internet. E nelle sue ultime scoperte, ha già mostrato segni di ripresa dalla catastrofe del Covid-19. Le sue entrate sono state pari a 258,8 milioni di euro nel terzo trimestre dell’anno fiscale, con un aumento del 31,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e dell’1% rispetto ai dati dei due anni precedenti, superando i livelli precedenti. al Covid-19 per la prima volta dall’inizio della crisi sanitaria. Il gruppo prevede che l’anno si concluda in linea con la fine dello scorso anno prima dello scoppio della pandemia.

Questa buona situazione gli ha permesso di alleviare la sua situazione finanziaria. Ha rimborsato i 132 milioni di credito concessi dalla banca, sostenuta dall’ICO, in anticipo durante la pandemia. Ciò ha portato le agenzie di rating a migliorare ulteriormente il rating della società, fino a B+, quattro gradini al di sotto dell’investment grade.

READ  Recessione economica senza incidere sui prezzi del petrolio. Aprire

Tendam ora vuole assorbire il costo del debito per questa nuova prospettiva finanziaria. Prepara l’emissione di obbligazioni, di importo simile, ma con le quali può confermare il suo miglior punteggio davanti alle agenzie di rating e ottenere costi inferiori e scadenze più lunghe. Sostituiscilo con i vecchi titoli. La società ha assunto Deutsche Bank come banca coordinatrice dell’operazione. L’obiettivo è rilasciare la nuova versione prima dell’estate.

Con questa nuova emissione obbligazionaria, Tendam guarda al suo futuro. CVC e PAI insieme a Permira hanno lanciato un’offerta per acquisire questo marchio tessile nel 2006. Dopo aver dato all’azienda una svolta radicale a favore dell’e-commerce, stanno guardando al disinvestimento. Hanno negoziato la vendita a El Corte Inglés all’inizio dell’anno che è rimasta in un dilemma.

Le alternative ora sono la vendita a un altro fondo o la quotazione in borsa, che è l’opzione preferita dagli azionisti esistenti. Avevano già tentato di includere Tendam nel 2018, in un processo orchestrato da Nomura, anche se senza successo. L’idea ora è aspettare che i mercati si calmino per trovare il momento più favorevole, magari già nel 2023. Vogliono proporre al mercato un’azienda che non ha scadenze future e con un minor costo del debito.

In attesa della Banca Centrale Europea

Tendam spera di poter avviare il processo prima dell’estate e prima che la BCE veda un cambio di direzione nella politica monetaria con il primo rialzo dei tassi a luglio. Un altro aumento è previsto per settembre. L’aumento del costo del denaro sta già ostacolando i problemi di debito, in particolare quelli senza un investment grade. L’unica emissione di junk bond in questi mesi è stata quella che CVC ha eseguito per finanziare il suo accordo con LaLiga, che dovrebbe rendere il 7%, ben al di sopra di quanto è tipico in questi casi. Nota Questo processo è un passaggio superiore a quello di Tendam.

READ  Black Friday con cambiamenti dovuti all'epidemia negli Stati Uniti | internazionale | Notizia