Dicembre 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Telefónica rivede la sua strategia e apre la strada al lancio di un nuovo piano di fronte alla crisi economica | comp

Telefónica ha avviato una revisione del suo attuale piano strategico a causa del deterioramento dell’attuale scenario macroeconomico, che potrebbe portare all’introduzione di un nuovo piano. Secondo fonti del settore, l’operatore ha il consiglio di McKinsey, secondo il quale il consulente è da anni un classico partner di telecomunicazioni, da cui molti manager hanno lasciato l’azienda. Le fonti ufficiali dell’azienda non hanno voluto commentare.

Il rinnovamento strategico può essere accelerato a causa del deterioramento di Telefónica in borsa, nel bel mezzo della tempesta che i mercati hanno attraversato negli ultimi mesi, sotto la pressione degli investitori. Il titolo è sceso di oltre il 30% dal suo massimo annuale sopra i 5€, registrato all’inizio di maggio, e ora viene scambiato a 3,36€, appena sopra il suo minimo annuale di 3,24€. Quando è stato lanciato il piano industriale, nel novembre 2019, il titolo era scambiato a poco meno di sette euro. Il prezzo obiettivo medio per gli analisti che tengono traccia delle comunicazioni è di 4,84 euro, secondo Bloomberg. Anche Telefónica Brazil ha registrato un nuovo minimo annuale nel mercato azionario ieri, mentre Telefónica Germany lo ha registrato giovedì scorso.

Questo sviluppo ha penalizzato le scommesse di investitori come Criteria, che da luglio ha acquistato molte azioni di società di telecomunicazioni, anche più di quattro euro, e il prezzo non ha smesso di scendere. A sua volta, all’interno di questa riorganizzazione, Caixabank ha appena ridotto la propria partecipazione nell’operatore dal 4,495% al ​​3,495%. Lo scorso dicembre Caixabank e BBVA, due pilastri dello zoccolo duro degli azionisti, hanno ridotto da due a uno il numero dei rappresentanti nel consiglio.

READ  Casa in vendita a prezzi bassi - Telemundo San Diego (20)

La decisione di Telefónica su un nuovo piano strategico si inserisce nell’attuale scenario economico, caratterizzato da fattori come l’epidemia, la guerra in Ucraina o l’inflazione elevata, a livelli prossimi al 10%, che si è fatta sentire in mercati chiave come la Spagna o Regno Unito, e questo costringerà l’azienda a condurre solide revisioni salariali dei dipendenti. In Spagna, come concordato con i sindacati, può aggirarsi intorno al 10%.

Il telefono comprende che il piano attuale deve essere modificato e aggiornato. La domanda verte sull’opportunità di decidere se avviare un nuovo percorso strategico o rivedere quello attuale. Altre fonti del settore spiegano che diverse iniziative strategiche sono già state sottoposte al cda, ma al momento nessuna di esse è stata approvata.

Il piano d’azione approvato nel 2019 ha individuato linee d’azione come concentrarsi su Spagna, Brasile, Regno Unito e Germania come mercati chiave; Creazione di tecnologia e infrastrutture; Il Ruolo America Latina, ridefinizione dello status aziendale.

In questo contesto, l’azienda ha implementato molte operazioni aziendali. A Infra ha venduto Telxius Towers per 7.700 milioni di euro ad American Tower; In Tech, lo scorso anno sono state effettuate acquisizioni con oltre 1.000 milioni di euro, come Cancom, Incremental Group, Be-terna e altri; Hispam ha creato vari veicoli di investimento in fibra in cui sono entrati fondi come KKR.

Inoltre, ha completato la fusione nel Regno Unito di O2 con Virgin Media, una controllata di Liberty Global, per creare un operatore integrato con una significativa capacità di generazione di cassa; Acquisizione degli asset mobili di Oi in Brasile o acquisto del 50% di Prosegur Alarmas in Spagna e vendita del 45% di Bluevía in Spagna.

READ  BNDES sostiene la produzione di biocarburanti ed elettricità dai rifiuti industriali all'interno di San Paolo

L’attuazione di queste misure, secondo Telefónica nel 2019, tra gli altri effetti, consentirà oltre 2.000 milioni di entrate aggiuntive e due punti percentuali di miglioramento del suo margine di flusso di cassa operativo (OpCF) nel 2022. Nel primo semestre, Tech ha registrato un fatturato di 634 milioni, il 72% in più.

Uno degli obiettivi non raggiunti in Tech è l’ingresso di investitori, come è stato stabilito nel 2019, sebbene le comunicazioni abbiano concentrato i loro sforzi sul rafforzamento di questa divisione attraverso acquisizioni.

religione

Il debito della società ammontava a fine semestre a 28.800 milioni di euro, rispetto ai 26.000 milioni di fine 2021, per effetto dell’acquisizione di Oi (salirà a 27.800 milioni di euro con la cessione di Bluevía sopra citata) . Nello stesso periodo, il coefficiente di leva finanziaria è aumentato da 2,59 a 2,81 volte l’OIBDA. A fine 2019, in concomitanza con l’avvio del piano, il debito ammontava a 37,8 miliardi di euro, con una leva di 2,46 volte.

Il costo medio del debito è sceso dal 3,49% al 4,40% in questo periodo, in questo caso, a causa dei tassi di interesse più elevati.

Tra il 2019 e il 2022, Telefónica ha ridotto il dividendo da 0,40 a 0,30 euro per azione. Nel 2020, a causa dell’impatto della pandemia e dei pagamenti tratti dalle aste 5G, l’azienda ha scelto di attuare una formula sceneggiatura e ridurre il flusso di cassa. A partire dal prossimo pagamento del dividendo, a dicembre, i dividendi saranno nuovamente in contanti.