Giugno 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Turbolenza negli abissi”: i satelliti rivelano un’attività inaspettata al centro della Terra

Dati recenti della missione Swarm مهمة subordinare Agenzia spaziale europea (ESA) Hanno rivelato un tipo completamente nuovo e segreto di onda magnetica che attraversa la parte più esterna del nucleo esterno della Terra ogni sette anni.

Il campo magnetico terrestre è come un’enorme bolla che ci protegge dall’impeto delle radiazioni cosmiche e dalle particelle cariche trasportate dai forti venti che fuoriescono dalla Terra. La gravità del sole Scorre attraverso il sistema solare. Senza di essa, la vita come la conosciamo non esisterebbe.

Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Atti dell’Accademia Nazionale delle ScienzeE Descrive questa misteriosa onda che si diffonde verso ovest a velocità fino a 1.500 chilometri all’anno.

Nicholas Gillett Università dell’Università di Grenoble Alpes E l’autore principale dell’articolo, osserva che i geofisici “hanno Ci sono state a lungo teorie sull’esistenza di tali onde, Ma si pensava che si verificassero su scale temporali molto più lunghe di quelle mostrate dalla nostra ricerca”.

Le misurazioni del campo magnetico dagli strumenti sulla superficie terrestre “suggeriscono che è in corso una sorta di moto ondoso, ma avevamo bisogno della copertura globale fornita dalle misurazioni dello spazio per rivelare cosa sta realmente accadendo”, aggiunge Gillette.

Capire esattamente come e dove viene generato il campo magnetico, Perché è costantemente fluttuante, La ricerca rivela come interagisce con il vento solare e perché attualmente sta calando, non solo per interesse accademico ma anche vantaggioso per la società. Ad esempio, le tempeste solari possono distruggere reti di comunicazione, sistemi di navigazione e satelliti, quindi anche se non possiamo fare nulla per i cambiamenti nel campo magnetico, comprendere questa forza invisibile ci aiuta a prepararci.

READ  Call of Duty 2023: Activision risponde a potenziali ritardi con una dichiarazione ufficiale
Ricreating the Earth’s Core Credit: ESA

La maggior parte del campo è creato da un oceano di ferro liquido super caldo e vorticoso che forma il nucleo esterno della Terra a 3.000 chilometri sotto i nostri piedi. Agendo come un filatore su una dinamo da bicicletta, Genera correnti elettriche e un campo elettromagnetico in continua evoluzione.

La missione Swarm dell’Agenzia spaziale europea, che consiste in tre satelliti identici, misura questi segnali magnetici provenienti da nucleo di terra, Oltre ad altri segnali provenienti dalla corteccia, Gli oceani, la ionosfera e la magnetosfera.

Il responsabile dell’indagine stabilisce che “è probabile che le onde magnetiche siano causate da perturbazioni nelle profondità del nucleo fluido terrestre, possibilmente legate a pennacchi di galleggiamento. Ogni onda è determinata dalla sua durata e da una tipica scala di lunghezza, con il periodo dipendente dalle caratteristiche delle forze agenti Per le onde magnetiche- Coriolis, periodo denota l’intensità del campo magnetico all’interno del nucleo.

Dal lancio del trio di satelliti Swarm nel 2013, Gli scienziati hanno analizzato i loro dati per ottenere nuove informazioni su molti dei processi naturali della Terra, dalla meteorologia spaziale alla fisica e alla dinamica del nucleo tempestoso della Terra.

Misurare il campo magnetico dallo spazio è l’unico vero modo per sondare in profondità il nucleo terrestre, lo studio aggiunge. La sismologia e la fisica dei minerali forniscono informazioni su proprietà dei materiali di base, Ma non fanno luce sul movimento che genera la dinamo del nucleo esterno liquido.

“Abbiamo combinato le misurazioni satellitari di Swarm, nonché della precedente missione tedesca Champ e della missione danese Orsted, con un modello computerizzato della geodinamo per spiegare cosa hanno prodotto i dati a terra, e questo ha portato alla nostra scoperta”, spiega Gillette .

READ  C'è già una data possibile per l'arrivo degli occhiali Google VR

La nostra ricerca suggerisce che potrebbero esserci altre onde come questa, “probabilmente con durate più lunghe, ma la loro scoperta dipende da ulteriori ricerche”, afferma.

A causa della rotazione terrestre, queste onde si allineano in colonne lungo l’asse di rotazione. Il movimento e i cambiamenti del campo magnetico associati a queste onde sono più forti vicino alla regione equatoriale del nucleo.