Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un candidato alla presidenza chiede il rovesciamento della corruzione in Colombia (+ foto)

Presentando le liste dei candidati alla Camera e al Senato di quella forza politica elettorale che riunisce i più diversi settori sociali del Paese, ha affermato che il Congresso della Repubblica di Colombia, spazio chiave del potere, è oggi nelle mani di corruzione.

Intervenendo al Complesso sportivo Movistar Arena, ha sottolineato che l’autorità legislativa è attualmente nello Stato, “c’è bisogno di senatori e rappresentanti corrotti nel consiglio proprio perché le leggi non siano comuni, e non dal popolo, ma piuttosto adottare forme predatorie”. Accumulo di ricchezza in Colombia.

Ha detto a centinaia di sostenitori che per decenni la maggior parte delle leggi del paese erano contrarie all’interesse pubblico.

Detto Petro, il favorito per vincere le elezioni presidenziali in Colombia, secondo la maggior parte dei sondaggi.

Ha sottolineato che per raggiungere questo obiettivo sono stati acquistati milioni di voti e “si stanno gettando ingenti somme nelle strade, nei quartieri e nei villaggi per comprare le coscienze”.

A suo avviso, “quel sistema politico, quella vecchia politica fa parte dei fondamenti strategici del sistema della corruzione”.

Il leader dello storico patto ha sottolineato che «per rovesciare il sistema della corruzione serve la maggioranza, ed è necessario che i politici che siedono in Congresso a fare le leggi non appartengano alle mafie, appartengano al popolo e ai cittadini .”

Ha sottolineato che questo è il motivo per fornire queste liste chiuse “in modo che metà degli eletti siano donne, un elenco della carta storica per rovesciare il sistema di corruzione e fare in modo che le leggi della Colombia rispondano al popolo”.

Domenica 13 marzo i colombiani si recano alle urne per eleggere 108 membri del Senato, cento del distretto nazionale, due di un distretto indigeno speciale, cinque in rappresentanza dei Comuni, secondo quanto concordato nell’accordo di pace, e uno membro restante che sarà il candidato alla presidenza della repubblica.

READ  “Il problema della migrazione è globale e necessita di risposte globali”.

Quel giorno selezioneranno anche 188 parlamentari, di cui 161 membri in 32 contee e aree metropolitane, due per il collegio elettorale di comunità afrodiscendenti, uno per il collegio elettorale delle comunità indigene, uno per Rizeles San Andrés e Providencia e uno per l’Udienza internazionale .

Il numero dei rappresentanti sarà completato da 16 rappresentanti delle vittime del conflitto e un posto finale sarà assegnato alla formula del vicepresidente, che occupa il secondo posto alle elezioni presidenziali.

msm / off