Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un piano completo avvantaggia la salute delle popolazioni indigene in Bolivia

“Interverremo nelle comunità con un provvedimento che difende la nostra politica sanitaria nazionale (…), che ha un pilastro fondamentale che chiamiamo l’intersezione dei settori”, ha affermato in conferenza stampa il ministro per questo settore, Jason Oza .

Il presidente ha spiegato che i battaglioni mobilitati verso comunità e popolazioni difficili da raggiungere includeranno 1.274 professionisti del settore e, in particolare, 353 medici, che prediligono 7.468 donne in gravidanza e bambini di età inferiore ai due anni.

Venti istituzioni governative sosterranno questo progetto, che fornisce assistenza medica in questi luoghi remoti, vaccinazione contro Covid-19 e ordine regolare, pagamenti di bonus e consegna di carte d’identità, tra le altre misure.

Oza ha annunciato che i battaglioni entreranno in vigore il 29 di questo mese e si recheranno inizialmente verso le comunità indigene dell’Amazzonia boliviana lungo il fiume.

Ha spiegato che visiteranno le città vicino ai fiumi Mamore e Isiboro Securi, nonché le città di Tres Bocas, Santa Isabel, Internado, Yarkuet e La Solitera.

Ha commentato che l’obiettivo era incoraggiare in modo chiaro la fornitura di servizi completi a beneficio del settore materno-infantile, a beneficio della popolazione generale della popolazione indigena dei contadini indigeni, attraverso battaglioni mobili.

Per quanto riguarda la Fondazione Bono Juana Azurduy, che mira a contribuire a ridurre la mortalità materna e la malnutrizione cronica nei bambini di età inferiore ai due anni, andrà a beneficio di 7.468 donne e neonati.

La Segretaria Esecutiva dell’Unione Nazionale delle Contadine Indigene della Bolivia Bartolina Sessa, Flora Aguilar, ha descritto come importante l’arrivo di questi battaglioni in aree remote e ha spiegato che in molti casi, a causa della mancanza di una carta d’identità, la popolazione femminile era incapace di riscuotere i benefici concessi da Bono Juana Azurduy.

READ  Otto paesi presentano una bozza di risoluzione sul Nicaragua all'Organizzazione degli Stati americani

Tra gli altri servizi, questi distaccamenti mobili forniranno assistenza sanitaria diversificata, pagheranno a Bono Juana Azurduy tramite lo sportello mobile Banco Unión e promuoveranno la prevenzione del Covid-19 con antigeni nasali e vaccini.

Inoltre, forniranno pacchetti nutrizionali di supporto prenatale completo per tutta la vita con il supporto del Public Enterprise Development Service.

Nel frattempo, l’Ente Direttivo del Registro Civile (Sereci) rilascerà gratuitamente un Certificato di Identità ai beneficiari di Bono Juana Azurduy.

msm/jpm