Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un quarto della popolazione di Gaza soffre la carestia

Un quarto della popolazione di Gaza soffre la carestia

Nazioni Unite-. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha confermato che la crescente crisi alimentare a Gaza ha portato alla carestia un quarto della popolazione palestinese di questo settore, con un’insicurezza alimentare ormai disperata.

Venerdì, l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha riferito che 10 bambini sono morti a causa della malnutrizione e della disidratazione, il che riflette i ripetuti avvertimenti delle organizzazioni umanitarie sulla difficile situazione alimentare in questa enclave palestinese.

Il portavoce dell'OMS Christian Lindmeier ha affermato che questo è “un segnale molto triste e, purtroppo, i numeri non ufficiali dovrebbero essere più alti”.

La stampa ha affermato che i dieci bambini sono morti nell'ospedale Kamal Adwan, nel nord di Gaza, e nell'ospedale Al-Shifa nella città di quella Striscia.

Da parte sua, il portavoce dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari, Jens Laerke, ha spiegato che, sebbene la dichiarazione ufficiale di carestia si basi su criteri tecnici complessi, la situazione a Gaza si sta rapidamente deteriorando. Voleva dire che una volta riconosciuta la carestia, è troppo tardi per molte persone, pur sottolineando che mezzo milione di persone già soffrono la carestia, che non vi è alcun flusso commerciale di cibo e che camion carichi di aiuti umanitari arrivano in treno e raccogliere molte più persone. Difficoltà a muoversi una volta dentro.

Le persone sono così disperate per cibo, acqua fresca e qualsiasi altra fornitura che rischierebbero la vita per procurarsi cibo, qualsiasi fornitura per i propri figli o per se stessi, come ha condannato Lindmeier in qualità di rappresentante dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

“Cibo e scorte sono così scarsi che stiamo assistendo al verificarsi di queste situazioni. La fornitura di cibo è stata deliberatamente interrotta. Non dimentichiamolo.”

READ  Il Gruppo Puebla sostiene la domanda di Caricom in vetta | Notizia