Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una giornata importante per i mercati: dopo il taglio dei tassi si conosceranno i dati sull'inflazione e l'esito del cambio

Una giornata importante per i mercati: dopo il taglio dei tassi si conosceranno i dati sull'inflazione e l'esito del cambio

Gli investitori erano tranquilli. Oggi arriverà il più forte. L'inflazione diventerà nota a febbraio e alle 15:00 si chiuderà un massiccio scambio di titoli del Tesoro da 55,4 miliardi di dollari, il cui esito sarà noto alla chiusura del mercato, dopo le 17:00. Inoltre, a partire da oggi, il tasso di politica monetaria scende di 20 punti, all’80%. Annualmente e il prezzo minimo pagato è stato eliminato per periodi specifici. In altre parole, Le banche possono pagare ai risparmiatori quello che vogliono.. Si stima che il nuovo tasso di tempo determinato sarà intorno al 6% al mese e questo potrebbe scoraggiare Commercio degli orsi (Vendere dollari al tasso di interesse del peso e poi prendere profitto in dollari), il che è appropriato per il dollaro, che è chiaramente in calo.

Con questa notizia l’enorme risultato di cambio per chi opera in azioni e obbligazioni prende ulteriore volo. La riduzione dei tassi di interesse sui contratti di riacquisto e il rilascio dei tassi di interesse sui depositi garantiscono un aumento delle azioni bancarie e dei titoli di debito sovrano. Allo stesso tempo, la probabilità di una significativa svalutazione della moneta diminuisce. Ciò eviterà inoltre alla banca centrale di dover riacquistare obbligazioni prima della loro scadenza (Mettere).

Il fatto importante è che il costo del credito per le imprese diminuirà. Per i produttori agricoli può servire come un pezzo di carta su cui trattenere il prodotto in attesa di un tasso di cambio migliore. È possibile che il nuovo prezzo contribuisca alla ripresa del prezzo del dollaro e venga considerato un passo avanti per uscire dalla trappola.

READ  Trend di business per il 2023, analizzati da Camarabilbao

L’enorme mercato azionario ora ha un clima diverso. «Dobbiamo capire chi sono i detentori degli scambi di debito che vogliamo rinviare a dicembre 2025 – ha osservato Paola Gandara, di Adcap Grupo Financiero – Più del 70% di essi sono banche, il che significa che avete un'accettazione minima di 70 E dobbiamo ricordare che anche se il debito è aperto a tutti, il governo precedente ha acquistato i suoi debiti da solo e con questo finanziamento garantito. “Non vedo che la loro performance sarà negativa, poiché la percentuale di cui beneficia il mercato è bassa. “

Considerato questo scenario, non sorprende che il prezzo delle azioni sia nuovamente scambiato al di sotto dei 1.000 dollari. Ha subito un calo di $ 19,49 (-1,9%) a $ 989,98. La liquidità con regolamento (CCL), ovvero il dollaro che gli esportatori sono costretti a vendere, è scesa di 27,23 dollari (-2,6%) a 1.021,75 dollari. Stranamente, questo impegno a liquidare il 20% delle esportazioni in questo mercato li rende carnefici di se stessi perché l’eccesso di offerta fa sì che il tasso di cambio si deprezzi quotidianamente.

L’unico dollaro che non è sceso è stato il dollaro “blu”, che è aumentato di 10 dollari (+1,02%) fino a raggiungere 1.005 dollari. I viaggiatori sono i querelanti perché c'è una grande differenza con la Dollar Card, che ha un prezzo di $ 1.387. Viaggiare all’estero con dollari “croccanti” costa il 30% in meno.

Con il dollaro che raggiunge questi livelli, i grandi vincitori sono coloro che hanno rispettato il periodo di protezione massima di 90 giorni il 10 dicembre, quando Javier Miley è entrato in carica. I guadagni misurati in dollari, che indicavano un tasso di inflazione del 15% a febbraio, potrebbero superare il 75%.

READ  La prima banca in Brasile a vendere criptovalute

Le obbligazioni in peso hanno avuto un ciclo di cautela con una piccola quantità di affari. Recupero delle obbligazioni CER dell'1,5% e delle obbligazioni legate al dollaro (dollaro collegato)ha avuto perdite generalizzate minori.

Quanto a quelli che non hanno avuto un buon momento, si tratta di titoli di debito perché c'è pessimismo riguardo ai dati sull'inflazione americana che si conosceranno oggi. Per questo motivo il rischio paese è aumentato di 23 unità (+1,4%) a 1.713 punti base. Si tratta del quarto calo consecutivo dei titoli sovrani da quando i rischi del Paese hanno raggiunto i 1.590 punti base.

Nel mercato dei cambi liberi, la banca centrale ha acquistato 271 milioni di dollari dei 479 milioni di dollari liquidati dagli esportatori. L'accesso degli importatori è ridotto per ragioni che esulano dal controllo della banca centrale, che è più indulgente. Il calo delle vendite interne influisce sulle quantità importate. Con questi acquisti, le riserve sono aumentate di 141 milioni di dollari arrivando a 28,357 milioni di dollari.

Secondo un rapporto della società di consulenza F2 di Andres Reschini, “la domanda di valute estere attraverso il mercato finanziario rimane al di sotto dell'offerta 80/20 e il divario di cambio continua a crollare, chiudendo intorno al 20%”.

Per quanto riguarda la caduta del dollaro, cita come esempio ciò che sta accadendo nel mercato azionario, che sta attraversando uno dei periodi di ribasso più lunghi della storia con 35 chiusure negative. “Il valore in dollari di Merval è inferiore rispetto all'ipotesi di Milei ($935 contro $946), il che è un segno che il mercato sta anticipando profondi cambiamenti per pagare. I futures sono stati aggiustati in modo misto con cali dominanti, anche se non sono stati osservati movimenti significativi.” il volume è stato il più basso dal 19 febbraio.”

READ  Il prezzo del dollaro in Cile oggi, 26 settembre 2023: ecco come si muove...

Nel mercato azionario l'attività è continuata con piccole quantità. Sono stati scambiati 14.060 milioni di dollari e l'indice S&P Merval dei principali titoli è sceso del 3,76%. I maggiori perdenti sono stati Banco Supervielle (-7,96%), Telecom (-7,63%) e Mirgor (-7,59%).

Gli ADR – certificati azionari quotati alla Borsa di New York – hanno chiuso in territorio negativo. I cali maggiori, fino al 5%, si sono verificati nelle banche.

La valuta che continua a brillare è il Bitcoin. Ieri sera alle 22:00 veniva scambiato a 72.000 dollari (+6%).

Per Ornella Panizza (Lady Market) “Bitcoin continua a salire, e può continuare a raggiungere nuovi massimi se romperà fortemente il tetto di 73.000 dollari. Si prevede che quando le aspettative per Bitcoin diminuiranno un po', anche Ethereum potrebbe raggiungere nuovi massimi.” Arriveranno di nuovo nuovi massimi e un’alta stagione di scambi. valute alternative, Gli altcoin sono meno popolari – e quindi più volatili -. Pertanto, i suoi tassi di crescita potrebbero essere più elevati, così come i suoi rischi”.

Alla ruota di oggi non mancherà nulla. Dalla nuova gara per Bobrial del valore di oltre 2 miliardi di dollari, ai nuovi tassi di interesse per i risparmiatori che influenzeranno il prezzo del dollaro. Il risveglio degli investitori sarà complesso e dovranno svelare un nuovo enigma.