Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una scarsa prestazione in difesa ha condannato la Spagna contro l’Italia

Spagna Lui ha perduto 9-12 vs Italia In un’estenuante partita del Girone B del Campionato Europeo di Pallanuoto alla Spalatum Arena di Spalato (Croazia).

Hanno giocato Spagna e Italia Prima e poiGli altri contendenti (Serbia, Slovacchia, Francia e Israele) provengono chiaramente da un gruppo di livello inferiore.

La partita è iniziata bene con Bea artis Rubinens ha guidato l’attacco di selezione nel primo quarto quando il giocatore ha monopolizzato i gol.

Ha segnato 2-0 in apertura ed è stato il primo due a segnare da allora Palmira Y MarlettaHa segnato il suo terzo gol per il 3-2 nel periodo.

Cristina guarda a E’ il 4-2 all’inizio del secondo quarto, e da lì l’Italia ha iniziato il suo attacco.

Premio, Avegno, Marletta, Giustiniano Y Picocchi Segna cinque gol con un solo gol Permesso Difesa spagnola ridotta da Elena 4-7 Ruiz 5-7 per la pausa.

L’Italia ha continuato il festival nel terzo quarto, attaccando e difendendo fino alla fine Una parte 1-4 6-11 con Giuditta Cucchiaio a spillo Come l’unico battitore nella stanza.

La squadra di Miki Oka si è svegliata dal torpore dell’ultimo quarto e dai gol di Annie EsparBala Broads E la stanza di Bee artis Ha rimandato la passione (9-11) fino a Sophia Giustini Sono stato penalizzato per la finale 9-12.

L’allenatore non ha giocato il portiere Lara in questa partita Estere e il capitano Phil piselli.

Il prossimo impegno è il martedì precedente Francia (13:00) esordio contro la squadra maschile questo lunedì rumeno (9 in punto).

9 – Spagna: Terr; Nogue (1), Espar (1), Ortiz (4), Perez, Gonzalez, Ruiz (1), Pratts (1), Forca (1), Games, Garcia, Leighton.

READ  Zero de Italia 2022: Livello 5 di Zero de Italy: profilo, percorso, palinsesto e dove guardarlo oggi in TV

12 – Italia: Condorelli, Tabani (3), Galardi (1), Avegno (1), Giustini (2), Bettini, Bigozzi (1), Bianconi, Palmieri (1), Marletta (2), Cochier (1), Viakawa, Panjiri.

Arbitri: Debrecen (Ungheria) e Tuscalopoulou (Grecia)

Aree: 3-2, 2-5, 1-4, 3-1