Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Una squadra è molto forte quando lavora insieme”

MADRID – Il tecnico dell’Atletico Madrid Diego Simeone ha confermato sabato, dopo la quinta vittoria consecutiva nella Liga, 1-0, sul Rayo Vallecano, che la sua squadra è “molto forte quando lavora insieme” e ha evidenziato “carattere, numero, gerarchia” e ” Stability” presentato da Koke Resurrection, marcatore della vittoria.

“La squadra è cresciuta prima nel suo insieme e in generale i singoli sono ad un ottimo livello; nel caso del posizionamento di Lodi, Reinildo, Savic, Jimenez, Llorente, Herrera, la gara con Kondogbia, il ritorno di Kwok abbiamo avere tante cose in mezzo al campo, le due grandi partite di De Paul, lavorare Griezmann e Joao, la rabbia per avere Correa dopo una grande stagione e non poter contare su di lui dopo quell’infortunio e averlo ospitato. Luis Suarez è aspettare e dare tutto per continuare a competere nella squadra, preparare Felipe… Essere una squadra. La cosa migliore che ci accade è accettare che la squadra è molto forte quando funziona insieme”, ha detto in una conferenza stampa post partita .

“Abbiamo davvero mostrato nel primo tempo atteggiamenti di controllo del gioco, giocando il gioco che volevamo fare, secondo pallone, stare più a lungo nel loro campo, una certa pressione nel perdere palla da loro per poter attaccare rapidamente, il che porta a situazioni come Griezmann due volte nel primo tempo…”.

“Quando siamo andati all’intervallo abbiamo parlato di più tranquillità dal centro campo all’attacco, perché il campo non era buono, ma se avessimo più tranquillità avremmo potuto generare più potenza negli ultimi metri” ha aggiunto Simeone, che ha messo in evidenza il personaggio del marcatore di Cookie Resurrection.

READ  Chun Zepeda ha finito Josue Vargas al primo turno

“La sua personalità, il suo carattere e la sua gerarchia, attraversa momenti difficili e li riflette, quando li attraversa non ha problemi ad accettare quando deve tornare da un infortunio che gli costa più tempo per riprendere il ritmo. Alcuni lo criticano più, altri meno, ma è sempre nel suo gioco regolare e costante, ci dà stabilità, e molto posizionamento tattico, ed è uno dei giocatori più importanti della squadra”, ha apprezzato il capitano.

Joao Félix è cambiato dopo l’ora della partita. Ha detto: “Non credo che sia uscito arrabbiato. Stava giocando una partita importante, ha appena fatto un grande sforzo e i suoi compagni di squadra erano entusiasti di giocare, come Correa e Suarez”.

Angel Correa è stato espulso all’85’ per aver apparentemente detto qualcosa all’arbitro. “E’ un peccato, è un giocatore molto importante per noi, abbiamo bisogno di lui e speriamo non sia niente di importante”, ha detto.