Uno dei suoi film più divertenti che ha cementato una nuova fase della sua carriera è arrivato su HBO Max

0
1
Uno dei suoi film più divertenti che ha cementato una nuova fase della sua carriera è arrivato su HBO Max

L’occidente più brutale e insolente

Data l’irriverenza che di solito caratterizza il suo stile e il tono dei suoi film, non sorprende che Quentin Tarantino sia diventato così venerato dalla storia. Anche come storie originali altamente fantasiose, Le rievocazioni storiche sono diventate un punto focale della sua recente carrieraTranne The Hateful Eight, che era un puro esercizio a porte chiuse e nel genere western.

Certo, restaura la storia per rovinarla e distorcerla, in modo che vinca chi vede che dovrebbe vincere. Una particolare forma di vendetta contro quei bastardi che hanno prevalso, seppur temporaneamente. Audacia che gli altri non perdoneranno, ma Tarantino è riuscito a costruire il suo cinema in modo tale che i suoi film ei mondi che descrive siano osservati con occhi diversi. Forse è così che si comincia a capire che opere come “The King Woman” sono state schiacciate per la loro presunta mancanza di rigore, ma non “Django Unchained”.

Pistoleri contro le catene

Questo, ovviamente, non è un invito a tenere lezioni sul regista e il film a prendersi delle libertà. In realtà, Le migliori qualità del nastro vengono quando vengono trascinate dalla passione revisionista e per rabbia su questioni come la schiavitù e il razzismo prevalente. Tarantino è riuscito a fare un film molto divertente con quello che si può già vedere su HBO Max (puoi farlo anche tu Divertiti su netflix).

Jamie Foxx interpreta Django che dà il titolo allo spettacolo, Uno schiavo separato che viene salvato da un esilarante cacciatore di taglie Ha interpretato il premio Oscar tedesco Christoph Waltz. Le promette la libertà in cambio dell’aiuto, che lei utilizzerà per cercare di salvare il suo amato dal ranch del crudele proprietario terriero Leonardo DiCaprio.

READ  Rufy raggiunge ufficialmente il livello di autorità di suo nonno

Il film non nasconde mai le sue intenzioni, trasudando dai suoi pori fin dal primo minuto l’olio unto dello spaghetti western tanto venerato da Tarantino. Veri successi da festa, realizzazione Enorme raccolta di riferimenti che sono felice di raccogliere (Dedicarsi a dar loro la caccia è divertente quasi quanto guardare un film.) Ma non distraggono da un film d’azione e si vendicano con l’intento di denunciare.

“Django Unchained”: una punta unta

La maggior parte delle sue modifiche si ridussero a cambiamenti che decise di apportare prima della guerra civile americana, in cui iniziò il movimento per l’emancipazione degli schiavi neri. Tarantino lascia il segno, ma appare sempre remissivo L’esaltazione del genere western e il suo lato più festoso. Questo, insieme al suo senso dell’umorismo marrone, aiuta a rendere il film terribilmente divertente e non crollare completamente di fronte a un rallentamento sorprendente.

Non è fuori dall’ordinario che un film sopravviva a una struttura così complessa ea una durata gonfia, ma “Django Unchained” trova i giusti punti di leggerezza affinché l’esperienza abbia un bilancio positivo. Anche senza che sia uno dei suoi film sul ciclo, lo è Affascinante e divertente da guardare (Quentin non ha davvero un brutto film), quindi questa è una buona scusa per riprenderlo. Un film in cui Tarantino è completamente convalidato per cambiare la storia.

In Espinov | I migliori western della storia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here