Dicembre 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Uno spazio discreto per il riposo eterno

Da giugno 2017, la Basilica di San Miguel, nella capitale, è diventata la prima chiesa ad includere un colombario, in una delle sue sei cappelle, la Cappella della Milagrosa, situata al centro del tempio, sul lato sinistro, sotto la protezione della Virgen de la Misericordia, un’immagine creata esclusivamente per questo sito.

La storica dell’arte Mercedes Sanz de Andres sottolinea che la parola colombarium deriva dal latino columba o columba che significa letteralmente colomba e colomba, termine usato fin dalla Grecia classica per designare quegli edifici in cui vivono i piccioni.

Per estensione e fin dall’epoca romana, gli impianti dedicati alle urne funerarie hanno preso il nome di colombario.

Il sacerdote di San Miguel, Isaac Benito, afferma che l’obiettivo non è altro che quello di fornire alle famiglie un luogo dove depositare urne con i resti dei loro cari: un tempio, uno spazio di devozione e rispetto per cui pregare. morto. La Chiesa cattolica non si oppone alla cremazione, ma afferma che le ceneri del defunto devono essere deposte in un luogo santo, come definito dalla Santa Sede, spiegando che le ceneri del defunto non devono essere conservate in casa, né disperse nel mare, montagna o in qualsiasi altro luogo della natura.

sobrio. In uno spazio discreto, i cui ornamenti e toni favoriscono un ambiente favorevole al riposo e alla preghiera, secondo Isaac Benito, sono stati ricavati 138 posti, di cui sono stati acquisiti un totale di 53, da occupare o da mantenere, per un periodo di 75 anni, prorogabili per altri 50 anni senza costi aggiuntivi, al prezzo di 3.500 euro, a cui si aggiunge che l’imposta sul valore aggiunto sarà di 4.235 euro, pagabile a rate. Sono stati rilasciati circa 85, però, secondo il parroco, “C’è ancora interesse, e negli ultimi tempi ho tre o quattro nascite pendenti; e c’è anche qualche vuoto, senza cenere, perché gli uomini, pur non morti, comprano loro e conservarli”. Quando sarà il momento”. La Chiesa di San Miguel firma un documento con i proprietari in cui è scritto il trasferimento provvisorio dello stato.

READ  Il simulatore quantistico fa luce sull'universo primordiale

A quel tempo, un adattamento della cappella del Columbrarium, a base di metacrilato, costava 55.000 euro. La raccolta ottenuta sarà utilizzata negli allestimenti per la chiesa. I proprietari di queste nicchie hanno la possibilità di depositare le ceneri di quante persone vogliono – e ci sono urne che hanno la capacità di contenere le spoglie fino a sette persone – e acquisendole ottengono il diritto a un requiem a loro dedicato. Un altro mese “in più” e due in occasione del nono miracolo e Minerva.