Gennaio 26, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vanno rafforzate tutte le misure prese per il Delta per l’Amicron ‘Cuba’ Granma

Non vi è alcuna indicazione che i vaccini non funzioneranno contro la variante Omicron di sars-cov-2, ha affermato la dott.ssa Maria Van Kerkhove, epidemiologo capo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).
Non ci sono indicazioni che i vaccini non funzioneranno. Anche se l’efficacia è in qualche modo ridotta, i vaccini salveranno vite umane, ha affermato l’esperto in una conferenza stampa e ha raccomandato che le persone vengano vaccinate “il più rapidamente possibile”.
“È molto importante farsi vaccinare, perché la possibilità di ammalarsi gravemente e morire è molto più bassa che se non fossi vaccinato”, ricorda.
Van Kerkhove ha chiesto cautela nel giudicare frettolosamente le implicazioni per la variabile. Ha insistito sul fatto che tutte le misure adottate per il delta dovrebbero essere rafforzate rispetto ai micron, fino a quando non saranno disponibili maggiori informazioni.
Lo scienziato capo, il dottor Soumya Swaminathan, ha convenuto che i vaccini continueranno a proteggere dalle malattie gravi, come hanno fatto con altre varianti, “ma dobbiamo studiare se perdono una certa efficacia”.
Riguardo a quando è emersa questa alternativa, dato che i casi sono comparsi nei Paesi Bassi prima della notifica ufficiale dal Sudafrica e dal Botswana, Van Kerkhove ha sottolineato che “al momento, non dovremmo concentrarci troppo su dove e quando sono comparsi”.
Ha anche ringraziato il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, Botswana e Sudafrica per “aver scoperto, sequenziato e segnalato questa variante così rapidamente. Sono profondamente preoccupato che quei paesi vengano puniti da altri paesi per aver fatto la cosa giusta”.
Per questo ha chiesto “l’adozione di misure razionali e proporzionate per ridurre i rischi, in accordo con il Regolamento sanitario internazionale”, che includano misure per ritardare o limitare la diffusione della nuova alternativa, come lo screening dei passeggeri prima della partenza. In viaggio e/o all’arrivo o applicare la quarantena ai viaggiatori internazionali.
“Un divieto generale di viaggio non impedirà la diffusione internazionale di Omicron e pone un pesante fardello sulle vite e sui mezzi di sussistenza”, ha avvertito.

READ  Lo Sri Lanka estende il blocco in mezzo a un picco senza precedenti di infezioni da COVID-19