Gennaio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Venezuela: il candidato socialista ammette la sconfitta a Barinas

Il candidato del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV) alla carica di governatore dello stato di Barinas, Jorge Arreaza, ha ammesso oggi la sconfitta alle elezioni di domenica, in assenza di risultati ufficiali.

In un messaggio pubblicato sul suo account sul social network Twitter, Ariza ha indicato che, secondo le informazioni fornite dalle strutture del Partito Socialista Unito, l’obiettivo proposto non è stato raggiunto, sebbene sia stato registrato un aumento dei voti rispetto al 21 novembre.

“Ringrazio di cuore la nostra eroica lotta. Il portabandiera socialista e il grande polo patriottico hanno affermato: ‘Continueremo a proteggere il popolo di Barin da ogni luogo'”, ha affermato.

Se queste stime saranno confermate (il conteggio dei voti è ancora in corso), allora Barinas significa il quarto governo del Paese nelle mani dell’opposizione, così come gli stati di Zulia, Nueva Sparta e Cojedes.

In questo giorno delle elezioni, i residenti di Barinas scelgono tra Sette candidati per la carica di governatore.

Tra i candidati contrari c’è Claudio Fermin, presidente del Partito Soluzioni per il Venezuela (SPV); Sergio Garrido, eletto deputato alla legislatura statale lo scorso 21 novembre e che gode del sostegno della coalizione di opposizione dei partiti che compongono il cosiddetto Tavolo dell’Unità Democratica (Argilla), e Adolfo Soberlano, del Movimento per l’integrità nazionale – Unità (Unità minima).

READ  Radio Havana Cuba | Martedì in Perù inizierà la fase preparatoria per il processo al leader neoliberista Keiko Fujimori

Il voto di domenica è stata la seconda convocazione alle elezioni dopo l’Alta Corte di Giustizia annullare le elezioni Il 21 novembre per reati legati al candidato dell’opposizione Freddy Soberlano. (Riepilogo agenzia)