Maggio 23, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Video emozionante di Volodymyr Zelensky, 26 giorni dopo l’inizio dell’invasione russa

22 marzo 2022 – 12:50
Il presidente ha mostrato immagini dure della guerra dall’inizio degli attacchi. Inoltre, ha assicurato che saranno ricordati tutti coloro che sono caduti a seguito dell’attacco guidato da Vladimir Putin.

Ventisei giorni dopo l’invasione dell’Ucraina, il Presidente dell’Ucraina ha condiviso sui social network un breve video in cui condanna le azioni violente della Federazione Russa.

Volodymyr Zelensky parlava sempre in inglese e assicurava che tutti coloro che erano caduti a causa dell’attacco guidato da Vladimir Putin sarebbero stati ricordati.

Le parole di Volodymyr Zelensky, 26 giorni dopo l’inizio dell’invasione russa

“Vinceremo. Ci saranno nuove città. Ci saranno nuovi sogni. Ci sarà una nuova storia”, ha detto il presidente ucraino in un video pubblicato nelle scorse ore sui social.

Nelle immagini si possono vedere scene di edifici distrutti, persone che corrono per le strade, profughi e una città vuota, tra le cartoline più grottesche della guerra.

Il presidente, che a volte è stato visto anche con membri dell’esercito ucraino, condanna le violenze commesse dalla Russia e assicura che tutti i morti saranno ricordati.

Zelensky ha sottolineato che l’accordo di pace finale con la Russia dovrebbe passare attraverso un referendum

Zelensky ha nuovamente lanciato un appello pubblico al suo omologo russo, Putin, affinché accetti un dialogo faccia a faccia che includa tutte le questioni necessarie per ottenere almeno una fine parziale della guerra.

READ  Cos'è l'effetto Mozart e come aiuta le persone con epilessia

“Le persone dovranno annunciarsi e rispondere a questa o quella forma di impegno. Quali saranno gli impegni (impegni) è l’argomento dei nostri colloqui e della nostra intesa tra Ucraina e Russia”, ha affermato martedì.

Zelensky ha affermato che le questioni che potrebbero sorgere in qualsiasi referendum potrebbero riguardare i territori occupati dalle forze russe, inclusa la Crimea, o le garanzie di sicurezza che i paesi offrono all’Ucraina al posto dell’adesione alla NATO.

L’ho spiegato a tutti i gruppi negoziali. In un’intervista ai media europei ha indicato che quando parleranno di tutti questi cambiamenti che appariranno in un accordo finale che potrebbe essere storico, raggiungeremo un referendum.

Carattere t