Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street ha chiuso con perdite, Dow Jones è sceso dello 0,17% dopo i dati sull’occupazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 dicembre 2021 – 21:32

New York, 3 dicembre (EFE). – Wall Street ha chiuso venerdì con perdite e il suo indice principale, Dow Jones Industrials, è sceso dello 0,17% dopo il deludente rapporto sull’occupazione di novembre negli Stati Uniti.

Secondo i dati diffusi al termine della seduta alla Borsa di New York, il Dow Jones Industrialists Index ha tagliato 59,71 punti a 34580,08 punti. Mentre l’S&P 500 selettivo è sceso dello 0,84%, o 38,67 unità, a 4.538,43.

Il Nasdaq Composite Index, che comprende le più importanti società tecnologiche, è sceso significativamente dell’1,92%, ovvero 295,85 numeri interi, a 15.085,47.

Nel cumulato settimanale, il Dow Jones è in calo dello 0,9%, l’S&P 500 in calo dell’1,2% e il Nasdaq in calo del 2,6%.

Il mercato azionario di New York ha chiuso una settimana volatile, segnata dal cambiamento di omicron del coronavirus, con vendite più massicce derivanti dal deludente rapporto sull’occupazione di novembre negli Stati Uniti.

Il tasso di disoccupazione è sceso al 4,2%, la prima volta è stato inferiore a quello registrato a marzo 2020, la creazione di posti di lavoro è stata inferiore alle attese ed è rimasta a 210.000 nuovi posti di lavoro.

Per settori, i più colpiti sono stati i beni non essenziali (-1,84%), la tecnologia (-1,65%) ei finanziari (-1,53%).

Per quanto riguarda il verde, spiccano i beni di prima necessità (1,4%) ei servizi pubblici (1,02%).

Tra le 30 società quotate al Dow Jones, le perdite maggiori sono state Microsoft (-1,97%), Boeing (-1,92%) e JPMorgan Chase (-1,81%), mentre i vincitori sono stati Walgreens (4, 28%) e Procter & Gamble (1,78%).

READ  Scopri l'agenda LABITCONF 2021

In altri mercati, il petrolio del Texas è sceso a 66,26 dollari al barile, alla chiusura della sessione l’oro è salito a 1.785,20 dollari l’oncia, il rendimento dei Treasury a 10 anni è sceso all’1,356% e il dollaro ha perso terreno nei confronti dell’euro. , cambiando 1.1306. EFE

nqs/laa

© EFE 2021. È espressamente vietata la ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA