Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street ignora le perdite nonostante la pressione dell’inflazione e dei dati sull’occupazione

Notizie correlate

Wall Street Apre questo giovedì con piccole battute d’arresto e Dow Jones Industrials, Il suo indice principale è sceso dello 0,3% dopo aver chiuso il giorno precedente con un nuovo record e dopo aver conosciuto dati economici positivi.

nel bel mezzo della sessione Borsa di New York, Dow Jones È sceso di 114,17 punti a 35.370, mentre l’S&P 500 è salito dello 0,04%, o 1,96 numeri interi, a 4.449 numeri interi. Indice di mercato composito NasdaqIn cui sono state quotate le principali società tecnologiche, è aumentato dello 0,32%, ovvero 42 unità, a 15.075 punti.

Il mercato è iniziato oggi praticamente piatto dopo aver toccato i massimi storici mercoledì Dow Jones e Standard & Poor’s 500, che ha beneficiato dei buoni dati sull’inflazione di luglio negli Stati Uniti.

L’aumento dei prezzi è stata una delle recenti preoccupazioni per gli investitori che temono che l’inflazione porterà a Riserva federale (Fed) Tagliare le politiche di stimolo, anche se ciò non ha ostacolato i progressi a Wall Street.

A luglio il tasso annuo di inflazione negli USA è rimasto al 5,4%, in linea con le attese, che hanno rassicurato i mercati.

valori fondamentali

Giovedì era anche noto che il numero settimanale di richieste di sussidio di disoccupazione nel paese è sceso la scorsa settimana a 375.000, rispetto ai 387.000 della settimana precedente, secondo i dati del Bureau of Labor Statistics (BLS, in inglese).

Il numero medio di nuove procedure su quattro settimane, misura che compensa gli alti e bassi settimanali, è salito a 396.250, rispetto ai 394.500 registrati fino alla settimana precedente.

Tra i 30 titoli, i maggiori guadagni sono stati per Goldman Sachs (0,58%), IBM (0,54%) e JPMorgan Chase (0,45%), mentre le maggiori perdite sono state per Visa (-1,18%), Intel (-1,11%) e American Express (-0,52%).

READ  Questa Mercedes estremamente rara potrebbe essere l'auto più costosa della storia | video, foto

In altri mercati, il petrolio del Texas è sceso a 69,01 dollari al barile, l’oro è sceso a 1.748,84 dollari l’oncia, i Treasury a 10 anni sono saliti all’1,367% e il dollaro è salito rispetto all’euro, con una variazione di 1173.