Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street si sbarazza famigeratamente dell’opacità dei tassi della Fed e ritorna alle perdite

Il Riserva federale Concordato mercoledì a Alzare il tasso di interesse di mezzo puntoe ha indicato ulteriori aumenti in futuro e una crescita inferiore per il 2023, che Wall Street Non è installato in modo positivo. Il mercato azionario di New York è stato colpito dall’annuncio Powell e ha È tornato nei numeri rossi dopo due giorni di alta.

al termine delle operazioni, Dow Jonesil suo indice principale, ha raggiunto lo 0,42%, scendendo a 33.966,35 punti mentre era selettivo Standard & Poor’s 500 Ha perso lo 0,61%, a 3.995,32 punti. Da parte sua lo è Nasdaq È diminuito dello 0,76% per chiudere a 11.170,89 punti.

La Banca Centrale si aspettava oggi nuovi aumenti I tassi di interesse in futuro per controllare l’inflazione. Gli investitori si aspettavano già che la Fed annunciasse un aumento di mezzo punto percentuale, ma prima della riunione di mercoledì non erano del tutto sicuri di quanto avrebbe aumentato i tassi di interesse nel 2023, osserva il Wall Street Journal.

I funzionari della Fed hanno indicato che si aspettano che salirà a circa il 5,1% entro la fine del prossimo anno, rispetto a una precedente stima di settembre di circa il 4,6%. Il massimo di oggi corrisponde a Settima salita consecutiva da marzo, che è il doppio degli ultimi quattro da cui provenivano 0,75 punti.

Per settori, l’unico che ha chiuso in positivo, con un aumento dello 0,14%, lo è sano. E quelli che hanno subito le maggiori perdite lo sono Finanzacon un calo dell’1,29%, e quella del Materie primeche perde l’1,11%. Tra i 30 titoli del Dow, guadagni guidati da merck (1,24%) e Boeing (0,6%), mentre i più colpiti sono Goldman Sachs (-2,25%) f express (-2,16%).

READ  Mercedes intreccia una grande rete per produrre componenti per le sue auto elettriche - Notizie - Auto ibride ed elettriche

In altri mercati, olio da Texas Sale a 77,28 dollari al barile, e alla chiusura di Borsa la redditività del decennale Usa ha raggiunto il 3,483%, pregare Sale a 1.819 dollari l’oncia e Il dollaro scende contro l’eurocon un cambio di 1,0677.