martedì, Giugno 25, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Yeregui: “Il corpo e lo spazio svolgono un ruolo essenziale nel processo artistico”

Al primo incontro del Corso di Arti Elettroniche in America Latina ha partecipato la Fondazione Master in Tecnologia ed Estetica delle Arti Elettroniche, che ha ripercorso la sua carriera e discusso le nuove forme attuali di creatività.

06-06-2024

Arti elettroniche in America Latina È la nuova sessione che ha lanciato con l’obiettivo di stabilire un dialogo e un confronto con i leader nel campo dell’arte e della tecnologia nella regione. La prima ad essere intervistata è stata Mariela Jerighi, artista e fondatrice di The Bachelor, e nel 20° anniversario del lancio di una delle sue creazioni più famose: Proximiala prima installazione automatizzata interattiva in Argentina,

“L’idea del corso è quella di avere conversazioni con riferimenti – siano essi artisti o teorici – della scena artistica e tecnologica in America Latina “In queste conversazioni, vengono intervistate le persone che hanno il loro lavoro, e poi uno spazio dedicato al dialogo e alla discussione è aperta.” Questa attività. “Abbiamo pensato che fosse importante che Mariela presiedesse il primo incontro perché è un’autorità nelle arti tecnologiche in Argentina ed è molto importante per l’UNTREF in tutto ciò che ha fatto a livello accademico. Inoltre, in questo momento, sono passati 20 anni dalla sua uscita Proximia. “È stata una buona occasione per onorarla”, ha aggiunto Adler.

“A volte ci chiediamo quanto sia emotiva la tecnologia o come ci avviciniamo alle opere d’arte attraverso le emozioni. Quando queste emozioni vengono apprezzate, notiamo la soggettività dell’artista”, ha detto l’intervistata della carriera che ha curato per più di 20 anni.

Tra i suoi lavori, Yeregui ha commentato che ridisegna costantemente lo spazio grazie ad azioni intraprese da comunità di persone, agenti robotici o oggetti inanimati. Per questo motivo le sue mostre possono essere allestite in spazi pubblici urbani e nelle tradizionali sale delle gallerie.

READ  Javier Aguirre dopo la salvezza con il Maiorca: "Non c'è spazio per rilassarsi"

Durante l’intervista Yrighi ha ripercorso molti dei suoi lavori artistici. All’inizio è stato in tournée Epiteliale (1999) è un framework creato da immagini, parole e suoni che gli utenti esplorano utilizzando un browser web chiamato Netscape 4.0, prima dell’avvento di Internet Explorer. È possibile creare testi di gruppo da incorporare successivamente nell’opera d’arte. “In Epiteliale “Il corpo individuale era unito al corpo collettivo”, ha detto il Maestro.

Poi è stato il suo turno Proximia (2005). Lì, i robot realizzati con sfere acriliche cambiavano direzione quando rilevavano la presenza di fattori esterni, come i confini dello spazio, il pubblico o altri robot. “In ogni opera aggiungo elementi distintivi, e in questo caso abbiamo aggiunto un campo completamente diverso dagli altri che era trasparente, mentre gli altri campi erano opachi. Qui puoi vedere qualcosa di speciale nei miei lavori, che è la ricerca dell’asimmetrico ”, ha spiegato Yeregui.

Nel prosieguo della conversazione l’artista è tornato su opere che non sono state sviluppate in spazi chiusi, ma sono state realizzate ed esposte in luoghi pubblici. Questa è la situazione Libri sacri. Progetto di segnaletica urbana (2014). Consisteva nel tenere incontri con i residenti di La Boca che pensavano a frasi rappresentative che furono poi incorporate nelle insegne al neon. “In questo lavoro puoi apprezzare il processo di lavorare con gli altri”, ha detto l’artista. “La comunità crea un forte legame con lo spazio. Lo spazio è un elemento dinamico all’interno dell’opera che è stato ridisegnato sulla base delle relazioni create dai membri della comunità”, ha affermato l’autore del Master in Tecnologia ed Estetica delle Arti Elettroniche.

READ  Dettagli sull'evento finale della stagione di Pokémon GO Mischief - Nintenderos

A sua volta, Yirigui ha ricordato i suoi inizi presso il Fondo delle Nazioni Unite per la ricerca economica, sottolineando che l’incontro avuto con Norberto Greva è stato fondamentale. “Ho avuto la fortuna di incontrare Norberto Griva, l’innovatore nel campo delle arti elettroniche. Insieme abbiamo potuto mettere insieme una laurea e credo che l’unificazione di questo spazio sia stata legata alla professionalizzazione dei campi accademici alla crescita di questa specialità ha contribuito anche lo spirito di unione tra artisti avvenuto tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000. I primi del XXI secolo.

Riguardo all’attualità, Yeregui ha osservato: “L’arte oggi è riuscita a superare il complesso di inferiorità che ha sempre avuto nei confronti della scienza. “L’arte era soggetta al pensiero scientifico, ma oggi notiamo che esiste un dialogo orizzontale tra scienza e arte”.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles