Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Zenda consiglia: The Winter Hours, di Mary Oliver

martedì dentro Zinda. Le mie storie martedì. Martedì, in questo caso, da orario invernaleuna raccolta di brevi saggi autobiografici – in sostanza, note morali ed estetiche che terminano con un riassunto della propria poesia – pubblicata dalla scrittrice americana Maria Oliver (Maple Heights, Ohio, 1935 – Hope Sound, Florida, 2019) nel 1999, e ora tradotto per la prima volta in spagnolo da Regina López Munoz per nominare la pubblicazione natura sbagliata. La struggente sensibilità dello sguardo di Oliver si sovrappone a queste pagine dalla sua stessa esperienza, che è caratterizzata da una profonda consapevolezza del suo ambiente e delle sue interazioni con esso.

Le stesse note editoriali sull’opera: “Mary Oliver, vincitrice sia del Premio Pulitzer che del National Book Award, è una delle voci più influenti della letteratura contemporanea. Solitamente distante e riservata, viene alla ribalta come monumento in questo collezione varia e non classificabile.” E molto bella e quella “Tutto ciò che appare è vero nel senso più autobiografico della parola.”. Si tratta dunque di nove saggi densi di ricordi ed esperienze personali, accompagnati da una breve raccolta di poesie “scritte in mezzo alla natura” e con l’impegno volontario che riflettono “un’esistenza vissuta con passione, pazienza e intelligenza. “

Così, ad esempio, dal racconto di quei giorni in cui il poeta si impegnò a costruire una capanna che servisse da specchio e rifugio per l’anima, prima ancora che per il corpo, si passa alla cronaca del suo delicato interesse per i ragni. Quelli che vivono insieme, o per descrivere Quel sacro, inspiegabile momento in cui due cervi gli si avvicinano nel bosco e gli leccano la mano.

READ  A Miranda mancheranno gli Oscar: la moglie è risultata positiva al coronavirus

E questo, sebbene l’autrice sia sempre debitrice ad altri grandi poeti, ai quali dedica anche pagine meravigliose in questo volume – Whitman, Frost, Poe … la propria esperienza “- lo ammette lei stessa “Non posso essere un poeta senza la natura, perché per me la porta della foresta è la porta del tempio.”.

Con uno sguardo sobrio e scaltro, Mary Oliver vede il mondo con una lucidità che pochissimi hanno. In questo modo ci offre la possibilità di imparare a vivere la propria vita con la brillantezza tipica delle albe più belle e misteriose. Ebbene, del resto: “Chissà cosa c’è al di là del conosciuto? E se pensavi che in un giorno qualsiasi potessi ricevere il segreto della luce, non hai preparato la casa della tua mente? »».

——————————————

autore: Maria Oliver. Traduttore: Regina López Munoz. Titolo: orario invernale. editoriale: Errata Natura. QuintoAccedere: Tutti i tuoi libriE il AmazzoniaE il Fnack S Prenota Casa.

0/5 (0 valutazioni. Valuta questo articolo)