Calabria, cartelle fisco sospese: Cosenza al top

CATANZARO – La provincia di Cosenza, con 7.631 tra “cartelle” ed “avvisi”, è la provincia calabrese con il numero più alto di cartelle la cui notifica è stata sospesa dall’Agenzia delle entrate allo scopo di evitare disagi durante le festività natalizie. Il provvedimento, messo in atto dagli uffici dell’ente di riscossione su indicazione del presidente, Ernesto Maria Ruffini, avrà vigore dal 23 dicembre al prossimo 7 gennaio. Saranno consegnati soltanto circa 700 atti cosiddetti “inderogabili”, la cui notifica avrà luogo nella maggior parte dei casi col sistema della posta elettronica certificata.
Complessivamente gli atti sospesi in Calabria sono 14.787. Dopo Cosenza, la provincia col maggior numero di atti temporaneamente “congelati” é quella di Reggio Calabria (2.966), seguita da Catanzaro (1.875), Crotone (1.367) e Vibo Valentia (948).