Cosenza, in Consiglio Provinciale importanti comunicazioni del Presidente Iacucci

COSENZA – I lavori del Consiglio, tenutosi nel pomeriggio di ieri, si sono aperti con al primo punto importanti comunicazioni del Presidente Iacucci all’intera Assise Provinciale.

Il Presidente, dopo il benvenuto e gli auguri di buon lavoro al nuovo Segretario dell’Ente dott. Nicola Falcone, ha parlato della situazione generale precaria delle Province italiane: “quasi l’ottanta per cento degli enti provinciali – ha esordito – non è in grado di approvare i bilanci, a causa dell’atteggiamento di chiusura di Governo e Parlamento sui fabbisogni reali dei servizi da erogare alla cittadinanza Un problema di tenuta finanziaria importante e serio, sul quale “c’è una discussione in atto sull’atteggiamento da tenere, ma si va verso risposte dure perché alla luce del Referendum del 4 dicembre 2016 le Province vanno messe nelle condizioni di dare risposte ai cittadini, garantendo strade e scuole quali diritti imprescindibili”.

È seguito, da parte di Franco Iacucci, un report al Consiglio sulle attività e le iniziative poste in essere negli ultimi mesi. Più in dettaglio: nel corso della trattativa con la Regione Calabria, la stessa ha chiesto la cessione dello stabile di Vaglio Lise presso cui gli Uffici regionali si stanno già spostando, circostanza che “determina notevole economia per le casse della Provincia sia riguardo al pagamento del mutuo che alle spese di gestione”. Il Presidente si è anche detto sicuro di prossime risposte positive sui progetti presentati per le scuole, riguardo all’accesso ai fondi regionali per l’adeguamento antisismico degli edifici. Ancora, sul bando regionale per i lavoratori in mobilità sono state assegnate alla Provincia cinquanta unità che a giorni rafforzeranno l’organico dell’Ente. Chiuso un accordo con il Comune di San Giovanni in Fiore, per la concessione di locali presso cui allocare il Comando dei Vigili del Fuoco. Sul Personale provinciale, la riorganizzazione sta andando avanti ed è già terminata la fase istruttoria e di proposta, per cui a breve sarà portata all’attenzione del Consiglio e dei Sindacati. Comunicate, infine: l’avvenuta transazione con gli ex dirigenti, dichiarati decaduti dalla precedente Amministrazione; l’assegnazione delle deleghe ai Consiglieri; lo stato dell’arte del Piano Provinciale Trasporti.

Sul punto hanno preso la parola i Consiglieri Di Natale, Ambrogio, Gravina e Ramundo.

Il Consigliere delegato all’Ambiente, Francesco Gervasi, ha relazionato sulla proposta di Ordine del Giorno – approvata all’unanimità dal Consiglio Provinciale – avanzata da Coldiretti sul CETA (Accordo economico e commerciale globale), per chiedere al Governo e al Parlamento di “non votare a favore della ratifica dell’Accordo e di impedirne l’entrata in vigore in via provvisoria, nella direzione di ragioni di scambio improntate alla democrazia economica e alla salvaguardia dei diritti dei consumatori e delle imprese”. Ugo Gravina, sulla questione, ha posto il problema elettrodotti.

Il Consiglio Provinciale ha approvato all’unanimità il nuovo Regolamento SUA.CS (Stazione Unica Appaltante), per il quale ha relazionato la Responsabile del Servizio dott.ssa Nicoletta Perrotti.

Il nuovo Regolamento si adegua alle ultime modifiche apportate al Codice degli Appalti e, ino