Olivadi, sindaco Malta: “Subito azioni concrete per il territorio”

OLIVADI – “Bisogna mettere in campo idee, sinergie all’interno della nostra comunità e con i Comuni limitrofi, per incidere positivamente sul nostro territorio e creare nuove prospettive di sviluppo”. E’ quanto afferma il sindaco Nicola Malta a pochi giorni dalla avvenuta elezione a primo cittadino del Comune di Olivadi. “E’ solo attraverso risultati concreti e tangibili, pur tra le tante difficoltà che investono i Comuni, che si possono dare risposte alla collettività. Per tali ragioni – osserva – mi sono messo subito al lavoro, insieme alla Giunta, per riversare particolare attenzione al patrimonio ambientale, culturale del nostro Comune, migliorandone, allo stesso tempo, la vivibilità”. “Ecco che il mio impegno – osserva – sarà subito diretto alla realizzazione di aree pic nic nelle prossimità del laghetto “Zimbe” per dare ristoro ai cittadini e ai turisti che con l’imminente stagione estiva popoleranno il nostro paese e le zone limitrofe. Particolare attenzione sarà presto rivolta ai giovani attraverso la creazione di un centro di aggregazione, concedendo a titolo gratuito un immobile di proprietà comunale, e creando opportunità di lavoro partendo dalla costituzione di una cooperativa che possa gestire anche i canali irrigui”. “L’obiettivo che ci siamo posti è, inoltre, quello di fare della cultura un momento aggregante, che permetta ai cittadini di riappropriarsi del territorio. In tale direzione – sottolinea il Sindaco Malta – si pone la ristrutturazione del Teatro Sant’Elia con il suo campanile ricavato dalla antichissima Chiesa Madre, ma ormai divenuto rudere a causa di svariate vicende calamitose. Spero presto di riuscire ad attivare tutte le procedure necessarie affinché questo progetto possa realizzarsi”.

“Passo dopo passo – conclude il Sindaco di Olivadi – non lesineremo impegno ed energie per la nostra comunità: responsabilità e determinazione accompagneranno la nostra azione quotidiana volta ad amministrare e dare nuova linfa e sviluppo al territorio comunale”.