Calcio, Terza Categoria: il P.S.G. interviene sul match con l’ASD Vigor 1919

LAMEZIA TERME – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del P.S.G. Calabria, intervenuto sulla gara di domenica 25 febbraio contro l’ASD Vigor 1919 terminata con il risultato di 1-0 in favore dei biancoverdi.

“Cielo scuro, pioggia battente e freddo pungente. Ma neanche queste cose fermano uomini e donne che credono nello sport e nella bellezza di stare insieme, legati da una Fede comune, da stile e principi simili. Che in questi tre anni hanno messo cuore e passione in un progetto bello, legato alla loro Parrocchia, che portasse in campo e anche e soprattutto fuori campo, rispetto per tutti, sana sportività e osservanza delle regole. Quello che dovrebbe fare ogni società e associazione sportiva! E, rispettosi di regole e indicazioni di chi gerarchicamente deve e può prenderle, ci aspettavamo di trovare un “Guido D’Ippolito” vuoto, o occupato solo da un manipolo di dirigenti, nostri e dell’Asd Vigor 1919, ad assistere alla partita della seconda giornata di ritorno del campionato di Terza Categoria della Provincia di Catanzaro. Così non è stato! In tribuna c’erano circa una trentina di persone, di tifosi. E ci siamo chiesti se anche loro avessero apposto il loro nome sul modellino che la società che giocava in casa ci ha fatto compilare per poter accedere all’impianto sportivo, con generalità e motivo della presenza. Ma poco importa! Quello che conta è il calcio giocato!
Sapevamo di affrontare una compagine che porta il nome della squadra più famosa di Lamezia Terme, che ciascuno di noi, giocatori e dirigenti, almeno una volta nella vita era andato a sostenere e a tifare negli anni passati. E siamo stati fieri e orgogliosi di celebrare insieme a lei la memoria di una bandiera del calcio lametino, Giovanni Gatto, storico e fortissimo difensore bianco verde, venuto a mancare venerdì scorso. Sapevamo di affrontare una squadra che meritava tutto il nostro impegno e la nostra grinta, tutto il nostro sano agonismo! Che voleva vincere e acciuffare i tre punti per accorciare la distanza con la prima in classifica, ma che avrebbe voluto vincere per merito, mai per demerito degli avversari!

La partita tra Asd Vigor e P. S. G. Calabria è finita 1 a 0, con un gol di testa di Cugnetto al 18 st. Difficilissimo fare una cronaca della gara, i giocatori avevano difficoltà a stare in piedi, scivolavano spesso, non ci sono stati passaggi, non c’è stato fraseggio, ma solo palloni calciati in avanti e una catena lunghissima di punizioni e falli, che sarebbero potuti essere anche gravi, vista la condizione del terreno e la difficoltà dei giocatori a fermarsi.
Certo non è stata una partita bella. Certo il P. S. G. non meritava di perdere! E non meritavamo neanche frasi offensive da sedicenti tifosi, auguri di morte, offese a tutta la generazione. Non ci vergogniamo di essere chiamati “Figli del Sacerdote”! E che non ci venissero a dire che si trattava di goliardie da tifosi, perché ieri, di tifosi, ad assistere alla partita, non dovevano essercene. E una dirigenza che si comporta in questo modo, dovrebbe farsi un esame di coscienza. Ci dispiace aver interrotto la serie positiva di gare, di aver perso per un episodio e non aver sfruttato le occasioni di segnare che abbiamo avuto, come la traversa su punizione di Fabio Torcasio e il tiro di Luca Lanzo, su assist di Antonio Carfora, andato fuori. E ci dispiace di aver assistito alle brutte scene dopo il fischio finale, all’invasione di campo, alle corse minacciose contro i giocatori, conseguenze naturali di una partita fortemente innervosita dalle componenti interne ed esterne al campo di gioco. E ci dispiace che tutto ciò non avrà conseguenze! A differenza della squalifica di più di un mese del nostro Mister Claudio Vescio, per una semplice ed educata domanda all’arbitro nella partita con la Libertas Curinga.
Ma va bene così! Come già detto, conta il calcio giocato, non quello insultato! E in questo noi vogliamo eccellere e dimostrare di esser una grande squadra, in campo e fuori! Quindi, con la testa siamo già alla prossima partita! Sempre avanti! Senza mollare! Nonostante tutto, nonostante tutti! Noi ci crediamo! Sempre forza P.S.G. Calabria”.