Lamezia: controlli della Polizia di Stato, arresti e denunce

LAMEZIA TERME – Continua, intensa , l’attività di controllo del territorio della Polizia di Stato nel comprensorio lametino. Su disposizioni impartite dal Questore della Provincia di Catanzaro, dott.ssa Amalia dI Ruocco, volte all’intensificazione dei servizi di prevenzione il Commissariato di P.S. di Lamezia Terme coadiuvato dal Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia ha conseguito importanti risultati frutto della costante presenza sul territorio e dell’impegno profuso dagli operatori in uniforme anche nell’ambito del progetto Focus ‘Ndrangheta.

Per la settimana in corso, infatti, sono stati eseguiti numerosi posti di controllo che hanno portato all’identificazione di 258 persone, al controllo di 141 veicoli, all’elevazione di 5 contravvenzioni al Codice della Strada, al rinvenimento di 2 veicoli oggetto di furto oltre che alla denuncia in stato di libertà di 6 individui.

Intensa l’attività messa in campo per quanto concerne la repressione del traffico di stupefacenti in città grazie alla collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine supportato dal team Cinofili di Vibo Valentia che ha visto lo svolgimento di appositi servizi presso le Stazioni F.S. e dei bus di linea oltre a numerose attività di polizia giudiziaria nelle ore e presso i luoghi ritenuti più critici.

A tal proposito nella serata di ieri oltre alla sanzione amministrativa per il possesso di sostanza stupefacente per uso personale si è provveduto al deferimento all’Autorità Giudiziaria di S.G., presso la cui abitazione venivano rinvenuti 6,8 grammi di Hashish insieme a strumenti per il suo confezionamento, e di E.N., pregiudicato, nella cui abitazione venivano rinvenuti 34,6 grammi di Hashish e 1,5 di Marijuana.

Sempre sul versante del contrasto al traffico di stupefacenti si segnalano una serie di risultati recentemente conseguiti: presso la Stazione F.S. di Sant’Eufemia Lamezia un uomo, M.D. è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente occultata all’interno di una confezione di tabacco, oggetto di perquisizione personale  e domiciliare con il rinvenimento di 17.3 grammi di marijuana, mentre è stata tratta in arresto, C.S., 33enne lametina poiché nel corso di un controllo serale ad bar veniva trovata in possesso di oltre 65 grammi di cocaina, occultati negli indumenti intimi.

Infatti nel corso del controllo, il personale notava che una donna repentinamente si spostava dal bancone verso la cucina , cercando di occultare qualcosa nei pantaloni. I poliziotti la seguivano e, sulla base del forte stato di agitazione mostrato dalla donna, chiedevano se nascondesse qualcosa. Dopo molte insistenze la donna consegnava un involucro contenente, a suo dire, una dose di cocaina.

La donna continuava ad essere sorvegliata a vista anche perché il cane antidroga continuava a girare intorno alla donna, dando segnali di richiamo ai conduttori.

Veniva perciò fatta confluire sul luogo delle operazioni un agente di sesso femminile che rinveniva occultato negli indumenti intimi della donna un bicchierino di plastica tappato che risultava contenere 65 grammi di cocaina. Durante il controllo la donna aggrediva un poliziotto e cercava ripetutamente di portarsi vero un bagno con lo scopo presumibile di disfarsi della droga. Posta a disposizione della Procura della Repubblica, l’arresto della donna veniva convalidato.

(362)