Ancora grave la madre dei bimbi travolti e uccisi dal treno a Brancaleone

REGGIO CALABRIA – Restano molto gravi le condizioni di Simona D’Allacqua, la donna di 49 anni investita ieri pomeriggio a Brancaleone da un treno regionale mentre attraversava i binari per andare al mare assieme ai due figli di 6 e 12 anni, Giulia e Lorenzo, che sono morti entrambi. La donna, che é ricoverata nel reparto di Rianimazione del “Grande ospedale metropolitano” di Reggio Calabria, é ancora in coma.
Ieri sera è stata sottoposta ad un intervento chirurgico protrattosi per alcune ore. La madre delle due vittime dell’incidente ha riportato un grave trauma cranico e fratture multiple. Le sue condizioni sono definite dai medici “gravissime”. Più tardi la donna sarà riportata in sala operatoria per la stabilizzazione delle numerose fratture che ha subito.