Calabria, Caligiuri: la cultura per lo sviluppo della locride

CATANZARO – “Dal rilancio della Locride si può promuovere lo sviluppo economico e culturale di tutta la Calabria. C’è un’attenzione particolare del Presidente Scopelliti per quest’area, che intendiamo valorizzare a partire dai beni culturali.” É quanto ha affermato l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri commentando la sua partecipazione al convegno “Beni culturali, passato e futuro della Locride” che si terrà domani 20 luglio 2011 alle 17.30 presso l’ex Convento dei Minimi di Roccella Jonica. Al convegno parteciperanno il Sindaco Giuseppe Certomà, il vicesindaco Sisinio Zito e il Sovrintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Reggio Calabria e Vibo Valentia Roberto Banchini. Nella Locride, tra l’altro, si svolgeranno tappe significative del Magna Grecia Teatro Festival che proprio oggi è stato presentato ufficialmente a Roma dal Presidente Giuseppe Scopelliti e dal direttore artistico Giorgio Albertazzi. Il festival si svolgerà in tredici siti tra cui le aree archeologiche di Locri, Casignana e Monasterace. Il calendario degli spettacoli prevede 66 rappresentazioni che si terranno a partire dal prossimo 2 agosto, e uno spettacolo di chiusura a Crotone il 2 settembre con la partecipazione dello stesso Albertazzi.

Altri importanti interventi nell’area della Locride sono i completamenti dei beni culturali previsti per la realizzazione del Museo Archeologico di Locri, la Cittadella Vescovile di Gerace, la Villa Romana di Casignana, gli scavi greco romani di Monasterace e il castello di Roccella Jonica.