Calabria: Dichiarazioni del presidente della Commissione Affari Europei

“L’apprezzamento della Commissione Europea e quello del Ministero per i Rapporti con le Regioni sono la concreta testimonianza che in Calabria è iniziata finalmente una gestione virtuosa dei Fondi Comunitari.” Così afferma il Presidente della Commissione ‘Affari dell’Unione Europea e Relazioni con l’Estero’, Claudio Parente. “La Commissione e il Ministero hanno espresso parere positivo sulle attività della Giunta guidata da Giuseppe Scopelliti – sostiene Parente – confermando che la Regione ha intrapreso un percorso appropriato per conseguire gli obiettivi di adeguato impiego dei Fondi. Un giudizio importante, dopo gli elementi informativi presentati al Comitato di Sorveglianza lo scorso 15 giugno, che certifica la bontà delle azioni messe in campo dall’Assessore alla Programmazione Comunitaria, Giacomo Mancini, e dal relativo Dipartimento diretto da Anna Tavano, che stanno procedendo nel senso giusto. Il Presidente Scopelliti – dice Claudio Parente – ha ribadito che le procedure di selezione nei prossimi mesi porteranno a una spesa complessiva di oltre 680 milioni di euro, un dato inequivocabile che testimonia come i Fondi comunitari adesso vengono spesi bene. Finalmente la Calabria ha una nuova credibilità davanti agli organi che devono vigilare affinché i Programmi Operativi siano portati a compimento, in controtendenza con il passato, quando la Calabria balzava agli onori della cronaca spesso in negativo, per risorse disperse oppure non spese. Il fatto più importante è che oggi la Calabria cammina verso il vero e definitivo sviluppo, grazie ad un gruppo dirigente che lavora compatto al solo scopo del cambiamento e della crescita del territorio. Per questo voglio esprimere grande soddisfazione – conclude Parente – perché nonostante il poco tempo a disposizione il nostro lavoro viene apprezzato non solo dai calabresi, ma anche dagli organi preposti a valutare l’utilizzo e la gestione dei Fondi Comunitari.”