Chirumbolo propone di intitolare una strada ad Adele Bruno

Intitolare una strada ad Adele Bruno, la giovane 27enne uccisa da Daniele Gatto il 30 ottobre scorso, questa la richiesta del consigliere comunale del Pdl, Armando Chirumbolo, che dichiara: «Ho ritenuto opportuno, quale atto dovuto di civiltà ad espressione di una forte condanna, presentare una interrogazione ed una mozione consiliare, dopo essermi, anche confrontato con il parroco della famiglia Bruno, don Pietro Folino Gallo, con la quale chiedo che venga intesta una strada ad Adelina Bruno, affinché, oltre a ricordare la figura di una giovane perbene, quello che è accaduto a lei, che potrebbe essere la figlia, la sorella o l’amica di ogni lametino, funga da monito per le future generazioni, affinché la donna acquisisca, sempre più, maggiore consapevolezza dei propri diritti e soprattutto, non sia mai più soggetta a tali inconcepibili violenze. Ho apprezzato molto – aggiunge il consigliere – la compostezza ed il riserbo con cui i componenti della famiglia di Adele hanno affrontato questa immane tragedia, che è piombata addosso a tutti loro come un enorme macigno, senza che nulla potessero fare per evitarla. Rispetto tantissimo questo momento di grave turbamento emotivo che stanno vivendo le persone più vicine alla ragazza, e ritengo, comunque, che tale vicenda non possa passare in sordina ed essere dimenticata dalla comunità, in quanto , senza alcun dubbio, essa rappresenta l’aspetto più degradante in cui versa la condizione della donna, soggetta purtroppo, ancora oggi, ad atti di violenza diretti alla sua sottomissione. – Chirumbolo ricorda che giorno il 25 Novembre – si è celebrata la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ed è scandaloso accorgersi, ancora oggi, come molte donne sono sottoposte quotidianamente a forme di violenza inaccettabili, delle quali loro stesse non si rendono conto».

Guglielmo Mastroianni