Cina: la fidanzata vuole fare altro shopping, lui si ammazza. Cinque ore di acquisti al centro commerciale lo hanno esasperato

incidente-cina_400

Dopo cinque ore di shopping non ha retto l’ultima richiesta della fidanzata: visitare un altro negozio di scarpe dove era in corso una svendita. Così il 38enne cinese Tao Hsiao si è prima infuriato e poi ha deciso di lanciarsi dal balcone del centro commerciale dove si trovava. Davanti agli occhi di tutti i presenti l’uomo ha fatto un tuffo di sette piani causando un fuggi fuggi degli acquirenti. Inutile l’intervento dei soccorsi, Tao è morto sul colpo a causa dell’impatto seguito alla caduta.

A quanto riporta la testata inglese “Daily Mail”, lo sfortunato pomeriggio di acquisti si sarebbe svolto in un mall di Xuzhou, nella regione orientale di Jiangsu. Secondo i testimoni che hanno assistito alla lite e poi al tentato suicidio di Tao Hsiao, la coppia era già carica di pacchetti “oltre ogni immaginazione”. Un uomo che ha assistito a tutta la scena riferisce che “lui le ha detto che aveva già abbastanza scarpe, più scarpe di quante ne avrebbe potuto indossare in tutta la vita e che sarebbe stato l’acquisto più inutile del mondo. La fidanzata ha cominciato a gridare contro di lui accusandolo di essere un tirchio e di rovinarle il Natale, è stata una discussione molto accesa”. Un portavoce del centro commerciale ha detto: “Il suo corpo è stato rimosso abbastanza rapidamente. In realtà è atterrato su una delle bancarelle e poi è finito a terra; fortunatamente non ha colpito nessuno. Questo è un tragico incidente, ma questo periodo dell’anno può essere molto stressante per alcune persone“. (TGCOM24)