Crotone: carri funebri e presidio su statale 106, protesta del Comitato Vita

CROTONE – Nando Amoruso, presidente del comitato “Vita” da anni impegnato nella battaglia per l’ammodernamento della strada statale 106, ha percorso questa mattina la statale ionica nel tratto compreso tra Cirò Marina e Crotone, dove si è fermato nei pressi di un centro commerciale, alla testa di un corteo sei carri funebri e di un camion su quale sono collocate due corone.
Amoruso – che ha così iniziato un presidio di protesta – ha inteso così, per l’ennesima volta, attirare l’attenzione sul problema della sicurezza legato alla strada ionica.

“Resterò qui – ha detto Amoruso – in attesa che arrivino tutti i 27 sindaci del crotonese perché firmino il progetto già approvato dai loro Comuni 12 anni fa, al fine di sollecitare l’ammodernamento della statale 106 nel tratto crotonese che è da tempo fermo”. Per Amoruso il governatore Mario Oliverio “si è sottratto all’impegno che aveva preso l’anno scorso proprio a favore del progetto approvato da Anas e che è al Cipe per il finanziamento definitivo”.