La conferenza dell’arch. Maurizio Silenzi Viselli sulle sue scoperte relative a Sibari ed all’Alto Ionio nel periodo arcaico

maurizio_silenzi_viselli

Ha precisato il motivo della deviazione del Crati da parte dei Crotoniati, non per distruggere la città di Sibari, ma del suo porto. Ha svelato la natura dei misteriosi Serdaioi quali devoti a Dioniso e quindi abitanti enotrio-micenei della zona compresa tra Trebisacce, Amendolara, Francavilla ed Oriolo. Ha chiarito i passaggi storici che videro l’integrazione dei Serdaioi nella città di Sibari e la loro successiva preminenza con il loro rappresentante Telys. Ha descritto le successive migrazioni dei Serdaioi, dopo la disfatta della città, verso il Vallo di Diano prima e, dopo l’impaludamento della valle, l’abbandono sul posto del costruendo tempio a Dioniso e la loro discesa nei pressi dell’attuale Tortora per la fondazione della città di Blanda. Ha delineato la possibile chiave di lettura del cippo con una lunga iscrizione enotria ritrovato a S. Brancato, pronunciando anche, nel suono originale, alcune parole enotrie estrapolate dallo studio del prof. Paolo Poccetti. La pubblicazione della conferenza sarà fatta e distribuita a cura delle associazioni alle quali l’architetto ha ceduto gratuitamente i diritti editoriali. Rotary Club Rossano-Corigliano-Sybaris; Pro Loco di Trebisacce; Sybaris Tour.