Lamezia, D’Ippolito (M5S) incontra i Commissari: “Via da Sorical e aumento capitale Sacal”

LAMEZIA TERME – Il deputato M5s Giuseppe d’Ippolito ha incontrato due dei tre commissari del Comune di Lamezia Terme (Cz), Francesco Alecci e Mariagrazia Colosimo, con cui ha avuto, riferisce, «un incontro cordiale e di aperta collaborazione, che proseguirà con scambio di documenti e informazioni». Diversi i temi oggetto del colloquio, cui hanno partecipato anche gli attivisti Matteo Materazzo e Luca Truzzolillo, del Meet Up Lametino. D’Ippolito ha proposto ai commissari, racconta, «di valutare la partecipazione del Comune di Lamezia Terme a un aumento di capitale pubblico da parte di Sacal», il gestore degli aeroporti calabresi. Il parlamentare 5stelle incontrerà a breve il presidente di Sacal, Arturo De Felice, cui chiederà di «riaprire a un aumento di capitale riservato agli enti pubblici, a favore dei viaggiatori e della maggioranza pubblica della società». Altro argomento discusso la situazione abitativa, igienica e sociale dell’area Ciampa di Cavallo nel quartiere di San Pietro lametino, in cui le fogne non funzionano e persistono disagi e occupazioni abusive di alloggi popolari. Nel merito, afferma d’Ippolito, «i commissari del Comune di Lamezia Terme stanno intervenendo, rimediando all’inadeguatezza dell’amministrazione Mascaro, specie in fatto di politiche sociali. Ancora, D’Ippolito ha rappresentato ad Alecci e Colosimo il problema della bonifica dell’ex discarica di Bagni, con il relativo, per ora, inquinamento del fiume, del mare e dell’ambiente circostante. In proposito il parlamentare si è impegnato a trasmettere ai commissari la documentazione in suo possesso. Ancora, dibattuta la prospettiva di rendere autonoma la città lametina per il servizio idrico, interrompendo il rapporto con il gestore regionale Sorical, che negli anni ha applicato tariffe illegittime a danno dei cittadini. Per D’Ippolito, i commissari hanno dimostrato attenzione al problema di Sorical e dell’acqua pubblica, in ossequio allo statuto comunale. Inoltre Alecci e Colosimo hanno detto di non aver firmato il protocollo d’intesa su Agenda urbana con il Comune di Catanzaro, «così sventando – commenta il deputato – qualunque tentativo di influenza, peraltro già osteggiato dal Movimento 5stelle, della città capoluogo». Sull’agibilità delle strutture comunali per il teatro e lo sport, D’Ippolito ha avuto rassicurazione che nel bilancio comunale di previsione si stanno inserendo le risorse necessarie, a fronte dell’indifferenza dell’amministrazione Mascaro. Infine, la proposta del deputato 5stelle di «utilizzare lo statuto comunale, da rivitalizzare, per sopperire alla mancanza degli organi elettivi, così garantendo il coinvolgimento dei cittadini anche rispetto al controllo delle società partecipate dal municipio».