Lamezia, Vacantiandu: l’8 aprile il trio comico “I Ditelo Voi” per la quarta edizione della manifestazione “Ricordando Antonio Federico”

Lamezia Terme – Domenica 8 aprile alle ore 20.30 al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme si terrà la quarta edizione della manifestazione “Ricordando Antonio Federico”, spettacolo fuori abbonamento inserito nella rassegna regionale “Vacantiandu 2017”, diretta da Nicola Morelli, Diego Ruiz e Walter Vasta. Il progetto, pienamente condiviso dalla famiglia Federico, che ha sostenuto questa iniziativa per mantenere sempre vivo il ricordo del loro piccolo, è un omaggio ad Antonio che tanto amava il teatro. Questo importante progetto, grazie ai laboratori teatrali, permetterà infatti a tanti giovani di avvicinarsi al mondo del teatro e soprattutto manterrà vivo il ricordo di Antonio. Il netto dell’incasso della serata sarà destinato al progetto teatrale per ragazzi nelle scuole medie.
Questa edizione vedrà sul palco l’imperdibile spettacolo del trio comico “I Ditelo Voi” che proporranno “Horror comedy”, scritto e diretto da “I Ditelo Voi” e Francesco Prisco. I tre scatenati funamboli della comicità, che saranno affiancati sul palco da Rota Corrado e Federica Totaro, ci catapulteranno in una sceneggiatura da paura: con i loro sketch e i loro tormentoni riusciranno ad esorcizzare anche il terrore, perché anche la paura, nella sua drammaticità, ha un lato comico e “l Ditelo Voi” sanno bene dove cercarlo e come mostrarcelo. Mimmo appassionato di concorsi di ogni genere finalmente dopo anni di tentativi vince un viaggio e convince i suoi amici Francesco e Lello a seguirlo. All’arrivo, però, il soggiorno, non è proprio come se lo aspettavano. Durante un temporale (classica sottofondo di ogni film horror che si rispetti) i tre si troveranno ad affrontare lupi, porte cigolanti, quadri cadenti e soprattutto…un mostro che li costringerà a situazioni pazzesche. Cosa accadrà? Francesco, Lello e Mimmo in scena in un pazzo spettacolo che conserva i tratti del cab-teatro come la loro comicità da sempre si propone.