L’Associazione “Quartiere Capizzaglie”: NO al trasferimento del Centro Trasfusionale dall’Ospedale di Lamezia

associazione-capizzaglie_400_01

E’ un errore il trasferimento del Centro trasfusionale a Catanzaro. Lo afferma il pres. Oscar Branca dell’ Associazione “Quartiere Capizzaglie” .
«Mi auguro che il direttore Gerardo Mancuso e la presidente della Regione Calabria  Antonella Stasi rivedano i motivi della scelta e rimodulino il decreto con il quale si dispone il trasferimento del centro trasfusionale dell’ospedale lametino tenendo conto delle ragioni oggettive che vengono poste dai medici».
Così l’Associazione “Quartiere Capizzaglie” in merito al decreto del 27 marzo 2014 firmato dell’ex commissario ad acta per la Sanità, Giuseppe Scopelliti, che dispone la chiusura del centro trasfusionale di Lamezia terme ed il trasferimento del servizio presso l’Ospedale di Catanzaro.
«Il centro trasfusionale di Lamezia Terme – conclude Branca  – è un vero punto di eccellenza della nostra sanità che andrebbe potenziato e messo a servizio di un più vasto territorio».
La sanità va difesa a tutti i costi, invitiamo  tutti  i rappresentanti istituzionali della nostra città ad assumere le iniziative opportune ed adeguate per bloccare questo provvedimento. Bisogna evitare a tutti questo trasferimento del centro trasfusionale per evitare la morte della sanità lametina, con disservizi sui cittadini che dovranno spostarsi a Catanzaro o altre città calabresi per curarsi.