Palmi, aperto il campo per disabili “Lucciola Blu”

PALMI – Si rinnova l’appuntamento con “Lucciola Blu”, il campo disabili di Palmi, in provincia di Reggio Calabria, che vede da tempo la sentita partecipazione capillare di soci Lions e Leo del Distretto 108Ya che comprende tutti i club di Campania, Basilicata e Calabria. Domenica 11 giugno si è ufficializzata l’apertura del campo per l’anno 2017 con una messa alle ore 10:30, presieduta da Don Silvio Misiti, ideatore del centro presenze al quale si deve la scelta della struttura dedicata al campo. Costante nell’impegno a favore del progetto, Don Misiti è noto per le sue attività pastorali presso il carcere di Palmi, dove opera con successo in un ambiente molto delicato. Il campo “Lucciola Blu” si svolge presso l’Hotel Presenza di Palmi, una struttura scelta perché priva di barriere architettoniche per i disabili, e si pone come un modo per far trascorrere una settimana diversa ai giovani con disabilità che per vari limiti infrastrutturali ed economici non possono condurre una vita normale. Il tutto, ovviamente, con la supervisione costante di volontari e di figure qualificate come medici, messe a disposizione a costo zero per i partecipanti al campo.

Dopo la messa domenicale di apertura, è iniziata la cerimonia di inaugurazione che ha visto avvicendarsi diverse autorità Lions e Leo: vi sono stati, infatti, gli importanti interventi di Totò Fuscaldo, Past Governatore del Distretto Lions 108Ya; Paolo Gattola, Primo Vice Governatore Lions; Domenico Laruffa, Past Governatore Lions; Annunziato Santoro, Responsabile Lions per il progetto Lucciola Blu; Galileo Frustaci, Responsabile Leo per il progetto; Giovanni Barone, Delegato di Zona Lions; Franco Scarpino, Delegato LCIF (Fondazione Internazionale Lions). Infine, l’intervento dello stesso Don Silvio Misiti.

L’intento emerso dagli interventi è univoco: ribadire l’importanza del campo Lucciola Blu, ormai noto su scala nazionale, e prodigarsi affinché si riesca a replicare in altre parti d’Italia la nascita di un campo in cui si riescano ad abbattere le barriere tra persone con disabilità e il resto della società.

Dagli interventi delle autorità Lions è emersa altresì tanta soddisfazione per l’operato dei Leo a favore del progetto, un impegno che si auspica risulterà in un maggiore coinvolgimento dei giovani, in futuro, nella realizzazione del “Lucciola Blu”. “Quando si tratta di azioni concrete aldilà della formalità e che mirano al bene comune, i Lions troveranno la mano dei Leo sempre tesa”, queste le parole di Galileo Frustaci, Responsabile Leo del progetto e socio del Leo Club di Soverato.

A cerimonia conclusa, Lions, Leo e le persone con disabilità hanno partecipato a un pranzo, un modo per conoscersi meglio in un ambiente conviviale in vista delle attività che si svolgeranno nei prossimi giorni. Nel complesso, l’11 giugno è stato caratterizzato dai progressivi arrivi di 32 persone affette da disabilità motorie e fisiche provenienti da Campania, Basilicata e Calabria. A fornire supporto con la loro presenza, il Delegato Leo d’Area Calabria Andrea Scarpino e la Segretaria per la Calabria del progetto Kairòs Marika Manganaro.

Lunedì 12 giugno si è dato inizio alle attività del campo, programmate in un dettagliato calendario ben preciso che si concluderà sabato 17. Una settimana ricca di attività, presentazioni teatrali, musica (è prevista la partecipazione di un gruppo folk), e contestualmente attività laboratoriali di disegno (come la pittura) per stimolare la creatività dei ragazzi. Sarà presente anche un mago per intrattenerli. Per mercoledì 14 è prevista la consegna, da parte dei Leo, di un defibrillatore alla struttura che vedrà la presenza del Presidente Distrettuale Leo per l’anno sociale 2016-2017 Valeria Castaldo, del Presidente Distrettuale Leo eletto Francesco Bagnato per l’anno 2017-2018, e del Chairman del Distretto Lions Agostino Testa. Per venerdì 16 è previsto un incontro-dibattito coi responsabili del centro, tra i quali figurano il Responsabile Lions per il progetto Annunziato Santoro, Don Silvio Misiti, e i volontari del centro presenza.

La presenza di soci Lions e Leo sarà costante lungo tutta la settimana: diversi club da tutta l’Area Calabria, infatti, si alterneranno nel fornire assistenza e partecipare alle attività. In particolare, sono previste adesioni dai club Lions di Villa San Giovanni, Locri, Soverato e Catanzaro Host. Per quanto riguarda i club Leo, sono arrivate conferme di partecipazione da parte dei club di Palmi, Villa San Giovanni, Soverato, Locri, Polistena, Lamezia e Catanzaro Host, e si prevede anche la partecipazione di soci provenienti dalla Campania.