Pompei: crolla muro romano a nord scavi archeologici

Costruzione romana in zona aperta al pubblico

I carabinieri di Pompei (Napoli) hanno sequestrato ieri sera una piccola area a nord degli scavi archeologici dove si è verificato il crollo di un muro romano realizzato con la tecnica “Opus incertum”.

Il cedimento è avvenuto nei pressi di Porta di Nola vicino la cinta muraria della città antica, in una zona aperta al pubblico.

A terra ci sono circa tre metri cubi di macerie. Il cedimento si è verificato a quasi un anno di distanza dal crollo della Schola Armaturarum e non ha provocato danni a persone né ad altre strutture. In questo momento è in corso un sopralluogo del direttore degli Scavi, Antonio Varrone.